"il futuro antico del cibo"- mostra di Carlo Levi
Arte

Cibo e Pittura in mostra a Palazzo Lanfranchi

lunedì 3 dicembre 2018 fino a giovedì 10 gennaio Evento in corso
Polo Museale della Basilicata, la Fondazione Carlo Levi di Roma e il Centro Carlo Levi di Matera uniti nel presentare la mostra "Il futuro antico del cibo".
L'iniziativa pensata in occasione dell'anno internazionale del Cibo italiano 2018.

La mostra dedicata alle opere di Carlo Levi dal 1922 al 1973 è stata inaugurata il 3 dicembre a Palazzo Lanfranchi.
L'esposizione allestita presso il palazzo nobiliare materano, raccoglie venticinque opere, nature morte e quadri anche poco conosciuti e inediti, tutti ispirati al cibo, tematica quasi onnipresente nella produzione artistica di Carlo Levi.

Uomo politico, pittore e scrittore, autore tra gli altri del famoso libro "Cristo si è fermato ad Eboli" (romanzo che narra degli anni d'esilio in terra lucana cui è sottoposto dal regime fascista), Levi nella sua pittura non nasconde le influenze subite dai luoghi conosciuti durante la sua permanenza a Grassano e ad Aliano.
"Carlo Levi racconta nei suoi quadri il sud della povertà e della ricchezza culturale, ma anche la ricchezza dei colori della natura"- spiegano gli organizzatori dell'evento pittorico.

Inoltre, ad accompagnare l'esposizione pittorica dell'artista poliedrico torinese, c'è un libretto nel quale è riprodotto un articolo del 1959, tratto dal quotidiano La Stampa dal titolo "Non toglieteci il pane", nel quale Levi difende l'uso dei forni a legna per la cottura del pane, argomento che sarà oggetto di discussione parlamentare, con Levi schierato contro la legge del 1965 che voleva proprio sostituire i forni a legna con quelli elettrici.

A dimostrazione dello stretto rapporto che Levi ha sempre avuto con "L'antico cibo" della tradizione.
La mostra dedicata al cibo e all'uso del cibo nella pittura di Carlo Levi, sarà visitabile fino al 10 gennaio 2019.
    Prossimi eventi a Matera
    Al Ridola arriva “RO-MAT TransumAND” Fino al 18 dicembre Al Ridola arriva “RO-MAT TransumAND”
    Matera 2019 presenta “Stratigraphy- Osservatorio dell’Antropocene” Oggi Matera 2019 presenta “Stratigraphy- Osservatorio dell’Antropocene”
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.