Presentazione del libro:
Presentazione del libro: "La Meravigliosa Matematica delle Intelligenze Artificiali"
Presentazione libri

Presentazione del libro: "La Meravigliosa Matematica delle Intelligenze Artificiali"

martedì 15 novembre 2022
Dalle ore 9:00
IIS "G.B. Pentasuglia" di Matera
In base al teorema fondamentale dell'Algebra, i calcoli per risolvere un quesito matematico difficile sono eseguiti, di norma, con sistemi di equazioni i cui risultati sono spesso numeri complessi o irrazionali. Queste quantità complesse o irrazionali, per essere utilizzate, sono approssimate a numeri razionali. Allo scopo di far conoscere alcune trasformazioni innovatrici della matematica elementare è stato scritto un volume in cui sono riportate nuove proposizioni dell'aritmetica che separano i risultati delle espressioni algebriche tra razionali e irrazionali.

Il volume "La meravigliosa matematica delle intelligenze artificiali" sarà presentato in prima assoluta agli studenti dell'IIS "G.B. Pentasuglia" di Matera martedì 15 novembre alle ore 9,00 in presenza dell'autore Antonio Rita e dell'astronomo materano Francesco Vespe. Porteranno i saluti Antonio Epifania, dirigente scolastico dell'IIS, ed Ernesto Brando, presidente del Lions Club Matera Host, che ha organizzato l'incontro.

In verità, il libro è stato scritto dal matematico Antonio Rita in collaborazione con Maria Cristina Rita, Sara Rita e Roberto Arcieri che hanno messo a disposizione competenze legali, umanistiche e gestionali. Da questo lavoro a più mani, è stato prodotto un volume che intende far nascere una "Nuova Aritmetica", da denominare "La Matematica delle Intelligenze Artificiali". Questo nuovo ramo, da strutturare a cura di esperti pedagoghi e docenti di varie discipline, sarebbe un ampliamento della stessa materia scolastica con una vocazione interdisciplinare.

Nel libro è ricostruito il segreto che un magistrato francese, di nome Pierre de Fermat, utilizzò nel XVII secolo, per costruire numerosi quesiti matematici con cui sfidò i dotti dell'intera Europa a risolverli. Questo magistrato, considerato uno dei più grandi matematici di tutti i tempi, è ritenuto anche il padre della matematica moderna per aver diffuso numerosi enigmi che si sono rilevati difficilissimi da dimostrare per chiunque. Per risolverli tutti sono stati necessari circa quattro secoli, impegnando decine di generazioni di matematici.

A parere degli esperti, nessuna soluzione di questi enigmi è quella posseduta dal genio francese perché sono state utilizzate nozioni matematiche sconosciute a Fermat. Infatti, il suo segreto, nato dalle intuizioni di Galileo, è racchiuso in alcune proprietà dei numeri interi che rendono la matematica più facile; è importante per tutti conoscerle e sono svelate da due nuovi e fondamentali teoremi dell'aritmetica: il Secondo teorema di Pitagora e la Discesa Infinita di Pierre de Fermat.

Nel testo sono riportati anche alcuni racconti riguardanti fatti di personaggi storici o di esperienze personali degli autori che interrompono la sequenza di formule. All'apparenza sembrano singole storie ma in realtà hanno lo scopo di mettere la matematica al centro della conoscenza umana perché insegna a fare e gestire bene tutte le attività che ognuno di noi è chiamato a svolgere. Le nuove basi del sapere saranno in grado, quindi, di preparare un mondo migliore per le generazioni future.
  • Istituto Tecnico Industriale G.B. Pentasuglia
  • Libri
Prossimi eventi a Matera
Trame di luce, le opere di Ingrid Gozzano a Palazzo Viceconte Fino al 6 gennaio Trame di luce, le opere di Ingrid Gozzano a Palazzo Viceconte Ipogei di Palazzo Viceconte in via San Potito n.7 a Matera
"Edipo. Crudeltà e Espiazione", Centonze tra Pasolini, Arnaldo Pomodoro e Paladino al Museo Musma Fino al 26 maggio "Edipo. Crudeltà e Espiazione", Centonze tra Pasolini, Arnaldo Pomodoro e Paladino al Museo Musma
Il Fadiesis Accordion Festival 2022 incontra il pubblico lucano con due concerti Fino al 9 dicembre Il Fadiesis Accordion Festival 2022 incontra il pubblico lucano con due concerti Alle 20:00. Auditorium “Giovanni Paolo II” della parrocchia di San Giuseppe Artigiano in via degli Aragonesi - Matera
Seminari di Democrazia e Futuro: due giornate su politica e comunicazione Oggi Seminari di Democrazia e Futuro: due giornate su politica e comunicazione Venerdì 2 dalle 16.30 alle 19.30, Sabato 3 dalle 9.30 alle 12.30
Altri contenuti a tema
Salvo Nugnes presenta il nuovo libro “Frida, la mia storia vera” Salvo Nugnes presenta il nuovo libro “Frida, la mia storia vera” Plauso di pubblico e critica per l’ultimo libro presentato alla Sax Art Gallery di Matera
Al via le attività di Libriamoci 2022 Al via le attività di Libriamoci 2022 Avvio delle attività presso l’I. C. Minozzi Festa di Matera
Al via la seconda edizione di “Visioni d’autore” fra Rionero in Vulture e Matera Al via la seconda edizione di “Visioni d’autore” fra Rionero in Vulture e Matera Ospiti: Giuseppe Marco Albano, Francesca Sassano, Nicola De Lillo, Gian Luca Favetto
Manlio Castagna alla scuola Festa per il suo libro Manlio Castagna alla scuola Festa per il suo libro Lo scrittore incontra gli studenti delle classi terze della scuola media
Libri: a Matera i finalisti del premio Campiello Libri: a Matera i finalisti del premio Campiello Ospiti di un incontro organizzato da Confindustria Basilicata
Un viaggio in Basilicata tra foto e poesie Un viaggio in Basilicata tra foto e poesie Pubblicato libro a firma di Cristina De Vita e Silvana Pasanisi
Circolo La Scaletta, incontri con gli studenti del "Pentasuglia" Circolo La Scaletta, incontri con gli studenti del "Pentasuglia" Per il progetto "Democrazia e futuro"
Capitale italiana del libro, oggi il verdetto per Aliano Capitale italiana del libro, oggi il verdetto per Aliano Proclamata Ivrea (Torino)
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.