Nicoletti e De Salvo- confapi
Nicoletti e De Salvo- confapi
Territorio

A Jesce la Confapi incontra l’assessore Cupparo

Confronto con l’assessore regionale alle attività produttive

Ieri pomeriggio l'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Francesco Cupparo, ha incontrato presso la sede dell'azienda Daken nell'area industriale di Jesce le imprese di Confapi Matera.

L'incontro, sollecitato dalle imprese insediate a Jesce, ha riguardato le problematiche di sviluppo e di gestione dell'area. Infatti, dopo i buoni risultati ottenuti con la toponomastica e con l'imminente avvio dei lavori per la sicurezza del sito industriale, permangono alcuni problemi che Confapi ha portato all'attenzione della Regione e di cui discuterà nei prossimi giorni anche col Consorzio per lo Sviluppo Industriale.

Dalla revisione dei regolamenti consortili al trattamento delle acque, dallo stato di manutenzione delle strade alla pubblica illuminazione, dall'imposizione tributaria locale al decoro, dalla Zes alle politiche incentivanti per le imprese esistenti e per quelle da attrarre, sono molti gli argomenti che sono stati discussi con l'assessore Cupparo.

Il presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo, ha dichiarato: "Ringraziamo l'assessore Cupparo per l'attenzione che rivolge alle imprese. Cominciamo da Jesce per poi affrontare anche le criticità de La Martella e della Valbasento, che presentano problematiche non meno importanti e, nel caso della Valbasento, molto più urgenti. Abbiamo avviato interlocuzioni anche col nuovo amministratore unico del Consorzio Industriale, avv. Rocco Fuina, che si è dimostrato sensibile alle problematiche delle aziende".

"All'assessore abbiamo chiesto, in particolare, lo scorrimento della graduatoria del bando Mini PIA, visto che le risorse ci sono e che le imprese hanno già avviato importanti investimenti che non potrebbero rientrare in un eventuale nuovo avviso pubblico".

"Con l'assessore Cupparo - ha commentato Raffaele Nicoletti, presidente della Sezione Unionalimentari di Confapi Matera e referente delle imprese di Jesce – abbiamo instaurato un dialogo costruttivo volto a tenere desta l'attenzione delle istituzioni competenti su un'area industriale che continua ad attrarre investimenti imprenditoriali".

"Abbiamo riproposto alla Regione la questione della doppia imposizione per i medesimi servizi – la Tasi pagata al Comune e le spese di gestione al Consorzio - posta anni fa da Confapi Matera, perché essa si faccia carico dell'attuazione di una normativa regionale difficile da fare accettare ai Comuni".

"Inoltre, - ha concluso Raffaele Nicoletti – abbiamo apprezzato il fatto che l'assessore si sia espresso favorevolmente alla realizzazione di un impianto di cogenerazione che ci permetta di superare il problema delle microinterruzioni di corrente ottenendo anche un risparmio sulla bolletta energetica".
  • Confapi Matera
Altri contenuti a tema
Decreto semplificazione: manca la statale 7 Decreto semplificazione: manca la statale 7 Confapi la vuole tra le opere strategiche da realizzare
Estrazione inerti fluviali, alla Regione qualcosa di muove Estrazione inerti fluviali, alla Regione qualcosa di muove Confapi: “Abbiamo formulato alcune proposte che ora attendono risposta”
Sale ricevimento, occorrono interventi urgenti Sale ricevimento, occorrono interventi urgenti Confapi Matera scrive alla Regione in rappresentanza di dieci ditte
Confapi, nessuna risposta da assessore regionale all'ambiente Confapi, nessuna risposta da assessore regionale all'ambiente “Da oltre 6 mesi chiesto un incontro a Rosa"
Confapi: decreto rilancio toglie risorse per sicurezza lavoro Confapi: decreto rilancio toglie risorse per sicurezza lavoro Preoccupazione da parte dell’associazione delle piccole e medie industrie
La Confapi ricorda il direttore Franco Stella La Confapi ricorda il direttore Franco Stella Nel primo anniversario della scomparsa, intitola la sala conferenze
Associazioni di categoria contro l'amministrazione comunale Associazioni di categoria contro l'amministrazione comunale Duro atto di accusa: l'operato è stato giudicato "fallimentare"
Liquidità a ostacoli per le imprese Liquidità a ostacoli per le imprese Confapi: "Comportamenti scorretti di alcune banche”
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.