Madonna della Bruna
Madonna della Bruna
Vita di città

Una festa della Bruna dall'autentico valore religioso

Il parere del consigliere regionale Acito

Le restrizioni causate dal Covid restituiscono il valore più autentico della festa patronale della Bruna. Ne è convinto il consigliere regionale Enzo Acito. L'esponente di Forza Italia sottolinea, infatti, che ha prevalere in questa nuova modalità di festeggiamento in onore della patrona della città dei Sassi è il valore identitario più autentico della comunità materana.

"Valori cattolici e laici di riscatto che animano una nuova visione in grado di mettere insieme le energie positive materane, in primo luogo, proiettate nella fase di riscatto dell'intera comunità lucana"- afferma Acito. Quindi, i festeggiamenti in tono ridotto -secondo quanto afferma il consigliere regionale- vanno letti come una opportunità e non un limite, perché ad essere privilegiata è stata la componente spirituale, vero fulcro della festa che però negli anni è quasi passata in second'ordine.

"Per questo ritengo che lo spirito con cui la gente di Matera ha vissuto la giornata da sempre più importante della storia della comunità, innestato alla resilienza che è un altro valore identitario che appartiene alle nostre comunità, rappresenta un monito per la politica e le istituzioni impegnati ad intercettare vecchi e nuovi bisogni a cui sforzarsi di dare risposte"- ha detto Acito, richiamandosi poi alle parole del governatore della Basilicata, Vito Bardi, che ha esortato i cittadini materani a "non perdere la gioia e la speranza di un futuro migliore, per il quale anche la Regione è impegnata a fare la sua parte". Un invito – dice Acito- a non mollare e a lottare per mettersi alle spalle definitivamente la fase del lockdown, che ha messo in ginocchio la città dei Sassi, a giudicare dalla evidente diminuzione delle presenze turistiche.

Per un futuro che potrà ripartir proprio dalla festa patronale dedicata alla Madonna della Bruna, che in passato tanti turisti ha richiamato a Matera.

E dunque sarà la speranza di un futuro migliore a diventare la molla che consentirà ai materani di rialzare le testa e far sì che Matera ritorni ad essere la locomotiva dello sviluppo economico di tutto il territorio lucano. Una speranza che- conclude Enzo Acito- deve animare la comunità materana, rafforzata nell'orgoglio di appartenenza: un legame con radici profonde, una tradizione che si perpetua nei secoli, nella consapevolezza di avere tutte le carte in regola, prima fra tutte la sicurezza sanitaria e la consapevolezza di poter diventare centro di riferimento meridionale delle nuove tecnologie applicate alle imprese culturali e creative, per rivestire il ruolo di traino dell'intera economia regionale".
  • Festa della Bruna
  • Enzo Acito
Altri contenuti a tema
Festa della Bruna, chiarimenti del comitato sui giochi pirotecnici Festa della Bruna, chiarimenti del comitato sui giochi pirotecnici Dopo lo spostamento allo stadio fuochi meno impattanti
Festa della Bruna, le disposizioni del Comune Festa della Bruna, le disposizioni del Comune Ecco tutti i servizi messi a disposizione dall'Amministrazione per i cittadini e i turisti
2 luglio, la Festa della Bruna quest'anno si fa 2 luglio, la Festa della Bruna quest'anno si fa Dopo due anni di stop per la pandemia. Novità per processione dei pastori
Acito perde l'assessorato e il posto in Consiglio Acito perde l'assessorato e il posto in Consiglio Soltanto due settimane in carica nella giunta regionale
Deposito nucleare, la Regione ribadisce il dissenso Deposito nucleare, la Regione ribadisce il dissenso Assessore Acito: "Massima attenzione sulla carta delle aree idonee"
Nominata la giunta regionale, Acito assessore all'ambiente Nominata la giunta regionale, Acito assessore all'ambiente Il presidente Vito Bardi ha formato il nuovo esecutivo
Una festa della Bruna “normale”: questo l’auspicio del comitato Una festa della Bruna “normale”: questo l’auspicio del comitato L’associazione SS Maria della Bruna vorrebbe svolgere secondo i canoni della tradizione la festa del 2 luglio
Fabbrica del carro intitolata a Michelangelo Pentasuglia Fabbrica del carro intitolata a Michelangelo Pentasuglia La decisione dell'amministrazione comunale
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.