Conferenza 150 ore di assistenza domiciliare
Conferenza 150 ore di assistenza domiciliare
Politica

Consiglio comunale rinviato, manca il numero legale sull'ultimo punto dell'odg

Intanto il Comune si impegna nel sociale. Accordo con la Lilith per 150 ore di assistenza

Il Comune di Matera e il sociale. Negli ultimi giorni dell'anno, in occasione delle festività natalizie, sono diverse le attività che l'amministrazione porta a compimento, anche se il Consiglio comunale, dopo l'analisi e l'approvazione dei primi punti del giorno, sull'ultimo per via di alcune defezioni, non raggiunge il numero legale e deve aggiornarsi a venerdì 27 alle ore 9.

Tanti i fronti, ma anche qualche incomprensione per gli amministratori della città. Neppure il clima natalizio placa alcune polemiche in atto all'interno della maggioranza che, sull'ultimo punto all'ordine del giorno del consiglio, l'alienazione di alcuni immobili comunali, vota con 20 presenze (sulle 21 necessarie per il 50% più 1) e sarà costretta a tornare nella Sala Pasolini per discuterne nuovamente.

Giochi di maggioranza, ma intanto l'operatività prosegue. In questi giorni sono stati installati dei nuovi cestini per i rifiuti nel centro cittadino, in sostituzione dei bidoni verdi (che avevano riscosso, giustamente, solo critiche e disprezzo, per essere completamente fuori contesto nella parte storica della città). Una bella iniziativa che fa il paio con l'accordo tra il Comune e la Cooperativa Sociale Lilith per l'assistenza agli anziani e le persone in difficoltà nel periodo delle feste.

Alla presenta dell'assessore comunale alle Politiche sociali, Simonetta Guarini, e dalla presidente della Cooperativa Lilith, Tina Iacovuzzi, infatti, è stato presentato il programma di 150 ore di attività tra: assistenza di base, assistenza specialistica, supporto psico-sociale da utilizzare per cittadini bisognosi di aiuto, che non usufruiscono di Servizi di Assistenza Pubblica o privata.

"La solidarietà, nota ai soci di una cooperativa - ha detto Iacovuzzi - è un valore fondante del sistema cooperativo che dimostra quotidianamente di essere un sistema democratico organizzato e utile a rafforzare l'unione e la coesione sociale, e che soprattutto in questo momento non fa sentire sole le persone, in un sistema economico e sociale disgregato come quello che si va, purtroppo, affermando nel nostro Paese".

Tali Servizi potranno essere svolti all'interno del domicilio, dei luoghi di cura e riabilitazione degli interessati nel periodo compreso tra il oggi 24 dicembre e fino a tutto il 24 gennaio prossimo. Il Servizio potrà essere richiesto al Comune di Matera, tramite il Servizio Sociale o direttamente al numero telefonico della Cooperativa Lilith (329. 6386586).

"Il Comune di Matera - ha detto l'assessore Guarini - ha voluto promuovere questa iniziativa nella consapevolezza che il supporto alle persone deboli rappresenta una priorità in un tempo di crisi economica come quello in cui siamo immersi. Anche per questa ragione il Comune di Matera, con tutti i suoi organi, dalla Giunta al Consiglio comunale, ha voluto mantenere intatti gli investimenti sui servizi alla persona, anche se la legislazione vigente non li ritiene servizi essenziali. L'impegno nei confronti degli anziani, dei disabili e di tutte le persone bisognose rappresenta una priorità per questa amministrazione comunale. Ecco perché salutiamo con grande soddisfazione l'impegno della Lilith che da oltre 30 anni mette al servizio della nostra comunità la sua professionalità, la sua passione e la sua generosità, soprattutto durante le festività natalizie, quando il disagio si mostra in tutta la sua evidenza".
3 fotoInterventi in città
Interventi in cittàInterventi in cittàInterventi in città
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.