donazione dpi matera
donazione dpi matera
Ospedale e sanità

Coronavirus, gara di solidarietà tra imprese

Le donazioni contribuiscono ad affrontare l’emergenza coronavirus in città

L'emergenza sanitaria sta dando vita a una vera e propria gara di solidarietà tra le imprese che sempre più numerose sostengono tutti coloro che sono impegnati ad affrontare in prima linea la battaglia contro il coronavirus.

E così si ha notizia della donazione di 10mila mascherine e 80 tute protettive antivirus da parte dell'imprenditore cinese Weng Wuping, volontario di assistenza consolare dell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia. I dispositivi di protezione individuali donati dall'imprenditore cinese saranno così distribuiti: 6000 mascherine e 80 tute saranno date all'Ospedale Madonna delle Grazie della città dei Sassi; 3000 mascherine saranno consegnate alla Prefettura di Matera e girate al personale delle Forze dell'Ordine; mentre 1000 sono le mascherine a disposizione del Comune di Matera che ne ha trattenute 500 per il Corpo della Polizia Locale e ne ha donate 500 ad una residenza protetta che ospiterà i pazienti in dimissione ospedaliera e da riabilitazione.

Anche una ditta del settore auto si è resa protagonista di un gesto di solidarietà, donando 2000 guanti in lattice che Palazzo di Città ha deciso di dividere in ugual modo tra gli agenti di Polizia locale e la residenza protetta. Gesti di generosità sottolineati dal sindaco Raffaello De Ruggieri. "Ringrazio gli imprenditori che attraverso le loro donazioni stanno contribuendo ad affrontare l'emergenza Corona Virus in città. E' il segnale che la comunità materana sta rispondendo in maniera solidale e unita al momento drammatico che sta colpendo il Paese"- ha commentato il primo cittadino materano.

Inoltre dieci imprese edili che aderiscono all'associazione Confapi hanno realizzato una iniziativa denominata "Costruiamo il futuro". Le imprese di costruzioni materana, di comune accordo con Francesco Dimona, primario del reparto di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale Madonna delle Grazie, hanno deciso di donare al reparto di rianimazione delle lampade battericide: un dispositivo di illuminazione germicida estremamente importante in questo particolare momento di emergenza in cui versano le strutture ospedaliere.

"In questo momento di grande difficoltà e pericolo per il nostro Paese, le nostre comunità, i nostri cari e le nostre imprese, ognuno di noi ha avvertito l'urgenza e il dovere di adoperarsi per contrastare la pandemia in atto. Un piccolo segno di quella solidarietà che riteniamo, oggi più di ieri, deve guidare le scelte per il futuro di tutti."- spiegano i promotori dell'iniziativa, ribadendo a tutti che "la solidarietà oggi è il nostro futuro".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Covid, a rischio indennità malattia di inizio e fine quarantena Covid, a rischio indennità malattia di inizio e fine quarantena L’allarme lanciato dai medici di base
Sanità, Materdomini attacca la Regione Sanità, Materdomini attacca la Regione "Nessuna risposta su partecipazione al consiglio comunale"
Fimmg: “La mezza verità sui vaccini antiinfluenzali” Fimmg: “La mezza verità sui vaccini antiinfluenzali” L’associazione dei medici interviene sulla vicenda del mancato arrivo dei vaccini
Ordine infermieri, appello alla Regione: coinvolgerci nel piano sanitario Ordine infermieri, appello alla Regione: coinvolgerci nel piano sanitario L'organizzazione : "bene proroga delle strutture complesse"
Vaccini antinfluenzali: protesta medici di famiglia Vaccini antinfluenzali: protesta medici di famiglia Non ritireranno le esigue dosi a loro disposizione
Revocare la delibera con cui si ridimensiona l'ospedale Revocare la delibera con cui si ridimensiona l'ospedale Ordine del giorno approvato dal consiglio comunale
Ospedale di Matera, Bennardi scrive a Conte Ospedale di Matera, Bennardi scrive a Conte Martedì si riunisce la conferenza dei sindaci. Lanciato la campagna #curiamocidimatera
Le delibere della Asm ridimensionano l'ospedale di Matera Le delibere della Asm ridimensionano l'ospedale di Matera I medici attaccano. La Regione rassicura: "Non avverrà"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.