Fumo dalla discarica
Fumo dalla discarica
Cronaca

Discarica di La Martella, l'incendio è ancora attivo

Preoccupazione anche in città vicine. Bennardi telefona a sindaca Altamura

"Un danno enorme è stato prodotto nei confronti delle persone, dell'ambiente e dello stesso impianto di trattamento dei rifiuti che, a distanza di molti anni dalla procedura di infrazione comunitaria, eravamo finalmente riusciti ad avviare alla bonifica: auspico che il lavoro degli inquirenti possa fare chiarezza e accertare quanto prima le responsabilità dell'incendio alla discarica di La Martella". E' quanto afferma il sindaco, Domenico Bennardi, che questa mattina ha partecipato alla riunione del Centro operativo comunale, insieme a rappresentanti di Arpab, Asm e vigili del fuoco.

Attualmente l'incendio è in fase di estinzione, anche se presumibilmente ci vorranno ancora 72 ore prima del completo spegnimento, utilizzando tutti e mezzi e le risorse disponibili: per accelerare le operazioni, l'area sarà coperta con 20.000 metri cubi di terreno.

L'Arpab sta eseguendo il monitoraggio delle matrici ambientali attraverso due centraline fisse ed una mobile, in maniera tale da rilevare la qualità dell'aria anche con il mutare della direzione dei venti. Nel corso dell'incontro di questo pomeriggio in Prefettura – in corso di svolgimento - saranno valutati eventuali nuovi provvedimenti da adottare precauzionalmente, al fine di preservare la cittadinanza da possibili rischi dovuti alle esalazioni generate dall'incendio.

La situazione viene monitorata anche ad Altamura e Gravina. Le parole del sindaco Domenico Bennardi in un video sulla "fortuna" di Matera per il fumo che si è disperso verso le due città vicine, poi subito rettificate e precisate, hanno suscitato l'ira di molte persone delle due città murgiane. Il primo cittadino ha precisato le sue parole, riferendo che erano state pronunciate in sede di comitato di protezione civile presso la Prefettura da altro partecipante. Oggi Bennardi ha telefonato alla sindaca di Altamura, Rosa Melodia, che ha riferito delle parole di scuse del sindaco che ha comunque ribadito che non era sua intenzione offendere le città vicine. "Il sindaco - dice Melodia in un video - si è scusato con tutti noi, cittadini di Altamura e di Gravina, per le sue affermazioni di cui ha subito migliorato il tiro. Non attacchiamoci a queste cose inutili".
  • Incendio
Altri contenuti a tema
Incendio alla discarica di La Martella: "diossine inferiori a soglia di contaminazione" Incendio alla discarica di La Martella: "diossine inferiori a soglia di contaminazione" Resi noti i dati in una riunione al Comune
Incendio discarica, impatto non significativo delle diossine Incendio discarica, impatto non significativo delle diossine Resi noti i risultati delle analisi svolte dal Dap di Taranto
Montemurro, discarica La Martella: la parola all’osservatorio ambientale Montemurro, discarica La Martella: la parola all’osservatorio ambientale Per i Verdi necessario “conoscere, far sapere tutto ai cittadini e avanzare proposte”
Discarica, procede il monitoraggio ambientale Discarica, procede il monitoraggio ambientale Il sindaco Bennardi: “Tavolo istituzionale anche per riavviare la bonifica dell’impianto”
Incendio in discarica, vertice con la Regione Incendio in discarica, vertice con la Regione Per esaminare il danno ambientale e la bonifica
Incendio Discarica La Martella, domate le fiamme Incendio Discarica La Martella, domate le fiamme Messo in sicurezza il sito
Incendio discarica La Martella, ordinanza con divieti Incendio discarica La Martella, ordinanza con divieti Per i borghi e le aree limitrofe
Incendio discarica, Arpab verifica inquinamento Incendio discarica, Arpab verifica inquinamento Attività iniziate ieri. Situazione che preoccupa Altamura e Gravina
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.