Asilo via Gramsci
Asilo via Gramsci
Vita di città

Edilizia scolastica, attacco bipartisan di Pio Abiusi

"Facciamo di tutto per perdere finanziamenti"

Il treno delle polemiche inerenti l'edilizia scolastica non si ferma. L'iniziale denuncia del consigliere Pedicini, inerenti il mancato controllo e l'ingresso di vandali nella scuola elementare di via Bramante, si è allargata allo stato "comatoso" di altri interventi in città, come quelli per l'asilo di via Gramsci, i cui lavori sono fermi da diversi anni.

A rincarare la dose sull'argomento ci ha pensato Pio Abiusi, che oltre ai già citati fondi, destinati e poi persi dei Pisu, Pisus e Fsc (per questi in realtà c'è ancora tempo), ha aggiunto alcune altre destinazioni economiche stanziate, e poi dimenticate, o divenute obsolete e inutilizzabili. Questo perchè ogni tipo di finanziamento ha dei tempi massimi entro i quali i lavori devono essere appaltati e il cantiere aperto per essere finanziati.

Una nota, quella di Abiusi, che arriva in risposta a quella di Pedicini e parte concordando con il consigliere di minoranza. "Tutto sacrosanto - esordisce Pio Abiusi - Hai messo tnata carne a cuocere, che è impossibile approfondire in un'unica nota. Potremo continuare con i fondi della 179, che languiscono da qualche parte, a quelli della 64/86 Agensud ,fino ad arrivare a Serra Rifusa con le sue "risorse liberate" perché anche li non è come l'apprendista stregone Trombetta dice".

Un attacco chiaro a quanto Tormbetta affermava non più di una settimana fa anche sulla mastodontica struttura abbandonata del parco integrato di Serra Rifusa. Ma, tornando all'argomento del giorno, sottolinea: "Ricordo quando previdero di recuperare il nido di via Gramsci e si disse che il recupero non era conforme alle liee del piano socio-assistenziale, e non si fece nulla - riprende Abiusi - Speriamo che adesso con 1,4 milioni di euro lo diventi, altrimenti nisba ancora".

Ma la questione non finisce e, soprattutto, diviene bipartisan. "Chi è senza peccato scagli la prima pietra" scrive Abiusi, che ricorca come "su via Gramsci anche l'amministrazione Buccico rimodulò da 700 mila a 800 mila euro i Pisu, tutti persi. Di sicuro ricordi - scirve Abiusi rivolgendosi acora a Pedicini - la stramberia del nido di piazzetta Garibaldi, persi 300 mila euro ed i motivi erano gli stessi di quegli applicabili a via Gramsci. La città ha un disperato bisogno dei nidi, ma facciamo di tutto per perdere i finanziamenti".
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.