Frame
Frame "Striscia la Notizia"
Vita di città

Emergenza idrica: Striscia la notizia "vendica" Matera e il Tg1 si scusa

Smentita una foto della ressa al supermercato che in realtà era avvenuta in Abruzzo

"Immagini erroneamente attribuite alla città ma inerenti tutt'altra vicenda, ce ne scusiamo con i telespettatori, con il sindaco e con la città straordinariamente impegnata con l'organizzazione di Matera 2019 capitale europea della cultura". Lo ha detto la conduttrice del Tg1, edizione delle ore 13.30. Si chiude così il caso mediatico sollevato dall'emergenza idrica lampo di venerdì che aveva guadagnato anche i "disonori" della cronaca.

E stavolta il contrappasso mediatico è decisamente a favore della città di Matera.

Riepilogando, venerdì mattina moltissimi materani si sono messi in fila davanti ai supermercati, ancor prima che aprissero, per approvvigionarsi di confezioni di acqua dopo l'ordinanza di divieto dell'uso di acqua potabile. Provvedimento motivato dalla rilevazione di una contaminazione da batteri coliformi. A questo punto è il caso di dire presunta contaminazione, dal momento che le controanalisi del giorno stesso non hanno più riscontrato nulla di anomalo.

La notizia è rimbalzata sui media nazionali ma in maniera distorta perché sui "social" sono diventate virali delle immagini di vere e propri assalti. In stile "strazzo" della Bruna, solo che stavolta non c'era niente di folkloristico o tradizionale né carri a tema religioso di cui accaparrarsi un frammento. Si trattava, infatti, di ressa in un supermercato. Ma non era avvenuta a Matera, bensì a Teramo l'anno scorso in concomitanza con altra emergenza idrica, analoga a quella di Matera.

Questa immagine è stata trasmessa nel servizio del Tg1 dedicato a Matera venerdì. Per questo ieri il sindaco Raffaello De Ruggieri ha chiesto una rettifica al telegiornale della rete ammiraglia di "mamma Rai", ribadendo che non era un'immagine "materana" mentre invece nella città dei Sassi, anche se ci sono state file e i supermercati si sono in breve svuotati di acqua, i cittadini sono stati "ordinati e tranquilli". Insomma sono stati paventati danni di immagine, soprattutto per la risonanza raggiunta da Matera che l'anno prossimo sarà capitale europea della cultura. E tra l'altro, venerdì c'era la "Ecoc Family", il raduno delle delegazioni delle capitali europee.

Già ieri, comunque, "Striscia la Notizia" aveva fatto giustizia e inserito la svista del Tg1 nella rubrica "Fake News" (ecco il servizio del programma satirico di Canale5).

Poi oggi la rettifica del Tg1.

L'immagine è ripristinata e va bene così. Ma resta ancora da comprendere cosa sia avvenuto tra giovedì sera e venerdì e se l'emergenza idrica, in realtà, sia nata da un falso allarme.


Onofrio Bruno
  • Sospensione acqua
Altri contenuti a tema
Avviso di interruzione idrica a Matera Avviso di interruzione idrica a Matera Ecco gli orari e le vie interessate
Fino alle 16, niente acqua sulla SS99 Matera-Altamura Fino alle 16, niente acqua sulla SS99 Matera-Altamura L’acquedotto Lucano informa
Sospensione idrica a Matera Sospensione idrica a Matera Mercoledì niente acqua nel borgo La Martella e limitrofi
Sospensione dell'erogazione idrica a Matera Sospensione dell'erogazione idrica a Matera Giovedì 17 Settembre 8 ore senza acqua in diversi quartieri
La sospensione dell’erogazione idrica rinviata all’11 febbraio La sospensione dell’erogazione idrica rinviata all’11 febbraio Causa condizioni climatiche avverse. Lo comunica l’Acquedotto lucano
Nuova sospensione idrica a Matera Nuova sospensione idrica a Matera Lunedì 9 Febbraio otto ore senza acqua nella zona centrale
Sospensione del servizio idrico a Matera Sospensione del servizio idrico a Matera Domani dalle 9 alle 17 nella zona di Piccianello
Sospensione del servizio idrico in contrada Matinelle Sospensione del servizio idrico in contrada Matinelle Niente acqua dalle 12,30
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.