Prefettura
Prefettura
Enti locali

Giornata della Memoria: Consegnate dalla Prefettura di Matera le medaglie d'onore

Obiettivo è richiamare l’attenzione sui valori sottesi al conferimento delle Medaglie d’Onore

Sono state consegnate presso il Palazzo del Governo le Medaglie d'Onore previste dalla legge 27 dicembre 2006, n. 296, concessa ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra ed ai familiari dei deceduti.

In apertura della cerimonia, alla quale hanno partecipato le autorità civili e militari provinciali, nonché una rappresentanza di studenti, i saluti del Prefetto di Matera, del Vice Sindaco del Comune di Matera, dei parlamentari presenti, del rappresentante del Consiglio Regionale di Basilicata, del Presidente della Camera di Commercio e del Presidente dell'ANCI di Basilicata. Gli studenti del Liceo Classico Duni e del Liceo Scientifico Alighieri di Matera nonché il Presidente della Consulta provinciale degli Studenti, che di recente ha visitato il campo di concentramento di Auschwitz, hanno svolto delle riflessioni sul significato del Giorno della Memoria. Sono state poi consegnate dalle autorità presenti le Medaglie d'Onore ai sigg.ri Maria Bruna Guarnieri e Michele Guarnieri, in memoria del padre Angelo Raffaele Guarnieri e al sig. Michele Bruno Guarnieri, in memoria del padre Francesco Paolo Guarnieri, che hanno ricordato la tragica esperienza vissuta dai propri genitori nei campi di prigionia tedeschi.

Gli interventi hanno evidenziato come la giornata celebrativa odierna ha lo scopo di richiamare l'attenzione sui valori sottesi al conferimento delle Medaglie d'Onore, che rafforzano, altresì la volontà delle istituzioni di onorare e ricordare coloro che, attraverso il loro sacrificio e la loro sofferenza hanno permesso il radicarsi e consolidarsi dei valori della democrazia e della libertà che sorreggono la nostra comunità nazionale, esortando i presenti a non dimenticare e a mantenere viva la memoria di quegli eventi storici.

A conclusione della celebrazione, gli allievi del Conservatorio Statale "E.R.Duni" di Matera hanno eseguito un intervento musicale dedicato al Giorno della Memoria, che ha riscosso vivo apprezzamento da parte dei presenti.
  • Prefettura di matera
Altri contenuti a tema
Il materano Vittorio Lapolla nominato prefetto di Pesaro-Urbino Il materano Vittorio Lapolla nominato prefetto di Pesaro-Urbino E a Matera ci sarà avvicendamento: Bellomo a Taranto, arriverà Demetrio Martino
Divieto di circolazione per i mezzi pesanti esteso anche a martedì 10 gennaio Divieto di circolazione per i mezzi pesanti esteso anche a martedì 10 gennaio Lo comunica l'Ufficio Territoriale del Governo di Matera della Prefettura
Riunito in Prefettura il Centro Coordinamento Soccorsi Riunito in Prefettura il Centro Coordinamento Soccorsi Presenti Regione, Comune, Vigili del fuoco ed Esercito
3 Istituto di Vigilanza Lazazzera a Matera: stop all'attività dal 31 ottobre Istituto di Vigilanza Lazazzera a Matera: stop all'attività dal 31 ottobre Nel pomeriggio, nuovo incontro in prefettura per esaminare la situazione
Firmato protocollo d’intesa per supportare vittime tratta Firmato protocollo d’intesa per supportare vittime tratta L’intesa siglata dalla prefettura di Matera e dal Cestrim
Patto per la Basilicata, la firma a Matera Patto per la Basilicata, la firma a Matera Renzi e Pittella sigleranno l’accordo il 2 maggio in Prefettura
Attentati Bruxelles, innalzate le misure di sicurezza anche a Matera Attentati Bruxelles, innalzate le misure di sicurezza anche a Matera Ieri riunione in Prefettura per coordinamento interforze
Prefettura Matera, progetto informativo "A scuola di sicurezza" Prefettura Matera, progetto informativo "A scuola di sicurezza" Al via il tour degli istituti scolastici della città
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.