droga- sequestro Polizia
droga- sequestro Polizia
Cronaca

Incensurati sospettati di gestire dello spaccio al rione Quadrifoglio

Sequestrata sostanza stupefacente che, se venduta al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 150.000 euro

La Polizia di Stato di Matera ha arrestato due materani, di 24 e di 55 anni, entrambi incensurati, ritenuti responsabili in concorso di detenzione di sostanza stupefacente finalizzata all'uso non personale. Gli investigatori sospettano che i due uomini gestissero autonomamente una florida piazza di spaccio nel quartiere Quadrifoglio, a Matera.

L'operazione è stata portata a termine dal personale della locale Squadra Mobile, nel corso di specifico servizio volto al contrasto del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti, dopo aver notato il 55enne uscire dall'abitazione del complice più giovane, allontanandosi a bordo della propria autovettura, hanno deciso di procedere ad un controllo. L'uomo ha subito assunto un atteggiamento sospetto, facendo trasparire un evidente nervosismo; per tale motivo, è stata effettuata una perquisizione personale e veicolare. Scelta operativa rivelatasi efficace: sotto il sedile anteriore dell'autovettura, è stata infatti rinvenuta una busta in plastica, contenente circa 2 chilogrammi di sostanza stupefacente, verosimilmente hashish.

Così, gli agenti hanno deciso di estendere la perquisizione all'abitazione del 24enne, le cui chiavi erano nella disponibilità dell'uomo più anziano. Da qui, l'ulteriore "sorpresa": all'interno di un armadio presente nella camera da letto, sono stati rinvenuti e sequestrati altri 6,7 chilogrammi di hashish, 570 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento della sostanza e 515 euro in contanti, probabile provento dell'attività di spaccio. Nell'abitazione sono stati rinvenuti anche 30 proiettili calibro 7.65, non denunciati all'Autorità di Pubblica Sicurezza.

Atteso lo stato di flagranza, i due uomini sono stati arrestati e, su disposizione del P.M. di turno, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Matera, in attesa del giudizio di convalida.

A seguito dell'udienza di convalida, uno dei due arrestati è rimasto in carcere, mentre un altro è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Gli accertamenti compiuti nei loro confronti sono nella fase delle indagini preliminari, che necessita della successiva verifica nel contraddittorio con la difesa.

  • Droga
  • Operazione antidroga
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Spedizione punitiva e tentato omicidio, in manette quattro georgiani Spedizione punitiva e tentato omicidio, in manette quattro georgiani Episodio avvenuto lunedì sera a Matera
Furto nel centro commerciale di Venusio, indagata una donna Furto nel centro commerciale di Venusio, indagata una donna Concluse le indagini a carico di una 35enne di Altamura
Attività antidroga della Polizia, un arresto a Matera Attività antidroga della Polizia, un arresto a Matera Sequestrato 1,5 chili di hashish
in due supermercati ruba merce per mille euro, arrestato in due supermercati ruba merce per mille euro, arrestato Ai domiciliari è finito un 22enne rumeno residente in Puglia
Rubano in parrocchia e bloccano sacerdote con spray, due denunciati Rubano in parrocchia e bloccano sacerdote con spray, due denunciati Episodio accaduto a gennaio a Matera
Polizia di Stato: una messa in ricordo di Giovanni Palatucci Polizia di Stato: una messa in ricordo di Giovanni Palatucci Celebra l'arcivescovo. Omaggio al questore di fiume morto in campo concentramento
Evade domiciliari più volte e finisce in carcere Evade domiciliari più volte e finisce in carcere Sorvegliato speciale di Matera era sotto stretta osservazione
Polizia di Stato e Carabinieri contro le discriminazioni Polizia di Stato e Carabinieri contro le discriminazioni Un convegno a Matera dell'Oscad
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.