Parco Murgia
Parco Murgia
Eventi e cultura

Iniziata ieri la rassegna NaturArte

Musica e poesia nel Parco della Murgia Materana

E' iniziata ufficialmente ieri la settimana di eventi dedicata alla rassegna "NaturArte" dal Parco della Murgia Materana. Sette giorni interamente incentrati sulla cultura tra fotografia, dipinti, lettura e musica ma anche arricchite da format innovativi legati al trekking, che si trasforma per l'occasione in letterario o del riciclo conservando sempre la sua vocazione naturalistica.

NaturArte è un festival prodotto attraverso un co-working istituzionale e progettuale che coinvolge Regione Basilicata, con il progetto PO-FESR Basilicata 2007-2013, e i quattro parchi della Basilicata: il Parco Archeologico, Storico, Naturale delle Chiese Rupestri del Materano (responsabile della cabina di regia del progetto); il Parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane; il Parco Nazionale del Pollino; il Parco Nazionale dell'Appennino Lucano Val D'Agri Lagonegrese.

NaturArte è l'occasione privilegiata per vivere e conoscere il Parco della Murgia Materana. Suddivise in tematiche le giornate diventano momenti dedicati alle diverse declinazioni dell'arte: Scrittura, alimentazione, riciclo, affreschi, famiglia, fotografia, lettura.

La settimana è stata inaugurata ieri con i laboratori di scrittura e lettura sensoriale per poi procedere con "Trekking per violoncello e percorso sensoriale con poesia in azione" presso il Convicinio di Sant'Antonio in via Casalnuovo e lasciare spazio in serata al concerto di Pilar, in Casa Cava, accompagnata da Federico Ferrandina e Andrea Colella. Il programma di oggi, invece, prevede una serie di appuntamenti a Montescaglioso tra cui il trekking "botanico" con due guide del Parco, la cibosofia di Federico Valicenti e il concerto "Canto male il jazz" di Saverio Pepe presso l'Abbazia di San Michele Arcangelo. Gli eventi sono tantissimi e proseguiranno fino al 20 Ottobre.

Il linguaggio dell'immagine, attraverso la fotografia e il video, diventa protagonista della giornata del 19 ottobre dove al centro delle attività ci saranno le scuole superiori del Liceo Scientifico Dante Alighieri e dell'Istituto Professionale Isabella Morra, in un workshop condotto da Pino Ninfa. Si partirà dalla scuola alle tradizioni artistiche presenti nel Parco per immortalarle. Si costruirà un'indagine per creare un ponte fra passato e presente. Partendo dallo studio di Peppino Mitarotonda personaggio poliedrico e vivace della cultura materana, un artista a 360° dalle ceramiche alle vetrate nonché divulgatore efficace delle sue attività con gli studenti, si passerà poi ad incontrare altri artisti: dal ricamo alla scultura, senza dimenticare le tradizioni materane più arcaiche come quelle legate alla lavorazione del pane e della pasta, nelle loro variegate sfaccettature. Nelle articolazioni del programma interessanti sono le giornate dedicate al trekking letterario. In questo caso, il tema diventa IL VIAGGIO per scoprire i segreti della natura attraverso il cammino, la letteratura e la poesia.

Il 20 ottobre, gli studenti delle scuole partecipanti percorreranno un itinerario lungo il quale, segnalati da bandierine colorate, troveranno indizi con frasi tratte da libri celebri (una frase per ogni istituto). Durante lo stesso percorso, lettori dell'Associazione culturale "cittàchelegge" leggeranno brani tratti da libri sul tema del viaggio. I ragazzi troveranno nella chiesa di S. Maria De Armenis l'ultima parte della frase tratta da un romanzo, con cui potranno indovinare il titolo del libro. Al centro di NaturArte anche la musica, con i ritmi delle diverse culture riproposti nello spettacolo ad hoc intitolato "Viaggio musicale fra canzoni d'autore": un recital organizzato in collaborazione con l'associazione Arteria che sempre nella giornata del 20 ottobre, vedrà esibirsi il mezzosoprano Gianna Racamato; il "Pianocromatico" Camillo Maffia; Pasqualino Mitidieri e Gabriele D'Angella alle fisarmoniche. Sarà un viaggio immaginario ed evocativo attraverso le musiche del grande De Andrè fino alle note del romantico Tosti, passando per la passionale musica di Piazzolla. E per ricordare uno strumento musicale di origini lucane, il maestro Lincoln Almada artista di origini paraguaiane, delizierà i visitatori con il suono dell'arpa riproponendo i ritmi tipicamente latinoamericani. Artisti come il duo Tenor in "Modum Circuli", Pilar, Saverio Pepe con "Canto Male il Jazz", Ceilitaly con musiche e danze della Scozia, Attilio Zanchi Max De Aloe Duo e i Doctor 3 scandiranno i percorsi degli eventi. Con i laboratori sensoriali di Silvana Kühtz, la conferenza sulla Cibosofia di Federico Valicenti e #Tabula_DOT Degustazione di Origine Teatrale della Compagnia Teatrale Petra, NaturArte del Parco della Murgia Materana lascerà nei visitatori il ricordo di originali e gradevoli sensazioni.

Per il programma dettagliato della rassegna è possibile consultare la sezione "Agenda" di Materalife.it.
  • Parco della Murgia Materana
  • Natura
Altri contenuti a tema
Aumentano i "no" al progetto di Matera2019 nella gravina Aumentano i "no" al progetto di Matera2019 nella gravina Associazioni ambientaliste contrarie alla ragnatela d'acciaio
Nuovo parco eolico a Matera, il caso finisce in Tribunale Nuovo parco eolico a Matera, il caso finisce in Tribunale Società proponente ha presentato ricorso al Tar dopo il "no" degli enti
Nasce l'area marina provinciale "Mare della Magna Grecia" Nasce l'area marina provinciale "Mare della Magna Grecia" Via libera dalla Regione Basilicata per difendere lo Jonio dalle mire petrolifere
Anche il Parco della Murgia Materana dice NO alle scorie nucleari in Basilicata Anche il Parco della Murgia Materana dice NO alle scorie nucleari in Basilicata La nota del Presidente Pierfrancesco Pellecchia. 
Il Parco Murgia Materana chiede il ripristino del Sentiero Porta Pistola Il Parco Murgia Materana chiede il ripristino del Sentiero Porta Pistola Il sentiero n. 406 andrà a favorire una escursione sostenibile
Cresce la presenza dei visitatori e degli amanti della natura in Basilicata Cresce la presenza dei visitatori e degli amanti della natura in Basilicata La murgia diventa un “fiore all’occhiello”
Un nido di Cicogne Nere nel Parco della Murgia Materana Un nido di Cicogne Nere nel Parco della Murgia Materana Soddisfazione del presidente Pier Francesco Pellecchia
Il Parco della Murgia Materana a favore delle zone terremotate Il Parco della Murgia Materana a favore delle zone terremotate Raccolti fondi da inviare per la ricostruzione del cinema-teatro di Amatrice
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.