Passione di Cristo
Passione di Cristo
Religioni

La Passione vivente si terrà il 24 aprile

I figuranti saranno 150

Inizialmente programmata per l'altro ieri, a causa del maltempo è stata spostata al 24 aprile, alle ore 20.30, la "Passione vivente di Cristo" a Matera. E' un appuntamento del progetto "I Cammini tra radici e futuro. Il Contributo dell'Arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019" che è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, coprodotto dall'Arcidiocesi di Matera-Irsina, dall'Associazione Parco Culturale Ecclesiale "Terre di Luce" e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, patrocinato dal Pontifico Consiglio della Cultura e dall'Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana.

L'evento, coordinato dal parroco della Parrocchia Maria Santissima dell'Addolorata, Don Michele Larocca, coinvolge circa 150 persone della comunità materana e sarà contraddistinto da una sceneggiatura del tutto originale tra gli antichi rioni Sassi. Nove quadri mobili fissi rappresenteranno le scene salienti della Passione di Cristo, dall'Ultima Cena alla Resurrezione. Il primo atto si svolgerà nella vicina piazzetta dell'Agorà mentre il secondo atto sarà realizzato in Piazza San Pietro Caveoso, dove i cittadini e i turisti potranno seguire in diretta l'intera manifestazione tramite due maxischermi.

La Passione Vivente di Gesù nei Sassi rientra nel Cammino della Quaresima e della Pasqua.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.