Duomo in luce, conferenza stampa
Duomo in luce, conferenza stampa
Vita di città

Lo spettacolo dell'illunimotecnica con "Duomo in luce"

Si realizza l'idea dei light designer Tony Iacovuzzi e Carlo Iuorno

Illuminare e spettacolarizzare il Duomo di Matera attraverso la proiezione di luci a led, con il sogno di poter vedere la Chiesa Madre aperta almeno per un giorno. Questo e tanto altro è "Duomo in luce", progetto artistico-illuminotecnico ideato dai light designer Carlo Iuorno e Tony Iacovuzzi per dare un aspetto più accogliente, ma anche visibile da lontano, della Cattedrale che sovrasta i Sassi di Matera.

La kermesse renderà spettacolare il fulcro del centro cittadino dl 24 al 29 dicembre 2013, con dei piccoli spettacoli di luci che si ripeteranno a distanza di qualche minuto dalle 18 alle 24 di tutti i giorni. "Duomo in luce" sarà affiancato dagli eco-mercatini dell'associazione Memoria e Fantasia in piazza San Francesco d'Assisi, dove sarà possibile barattare, riciclare, riutilizzare, oggetti d'arte e artigianato, un progetto che l'associazione presieduta da Massimo Andrisani porta avanti da diversi fine settimana in giro per la città.

"L'evento si chiama "Duomo in luce" perché vogliamo restituire luce, visibilità alla Cattedrale e perché la luce fa riferimento alle tecnologie architetturali illuminotecniche che saranno proiettate sulla facciata del monumento - ha spiegato Tony Iacovuzzi - Attraverso questo evento la Cattedrale, piazza Duomo, via Duomo e la vicina piazza San Francesco diventano punti di riferimento per tutti coloro che sceglieranno di visitare la città dei Sassi nel periodo natalizio e darà la possibilità ai materani di riscoprire uno dei gioielli architettonici più importanti tra quelli presenti nel centro storico materano. Con Duomo in luce vogliamo ricordare a tutti che il Duomo è vivo, non è stato abbandonato e che presto potrà tornare a svolgere il suo ruolo di Chiesa Madre della città dei Sassi".

L'allestimento è fatto di un lungo lavoro di studio alle spalle, derivante anche dalle esperienze passate dei due artisti delle luci. "L'idea è nata nel 2011 quando ho cercato di illuminare in modo architetturale la facciata della Chiesa di S. Francesco d'Assisi. L'amico e collega Tony Iacovuzzi ha pensato di realizzare il progetto sulla facciata del Duomo in modo da esaltare il presepe di Altobello Persio conservato all'interno e non visibile ai visitatori della nostra splendida città a causa dei lavori di ristrutturazione che interessano la Cattedrale da oltre dieci anni. Così abbiamo deciso di unire le forze per realizzare un evento suggestivo nel periodo natalizio. Duomo in luce sarà realizzato tecnicamente con proiettori a tecnologia LED, sia nella versione wash che permettono un'illuminazione diffusa, sia beam, intensi e ristretti fasci di luce con una temperatura colore molto alta, paragonabile alla luce stellare, in modo da simulare dei raggi di luce ben visibili anche a distanza".

Non solo led, ma anche immagini sulla facciata del Duomo. "Ho pensato di integrare un videoproiettore Hd da 8000 ansi lumen per proiettare immagini natalizie ed alcune animazioni - ha ripreso Iuorno - Inoltre saranno aggiunti tre proiettori convenzionali (ad incandescenza) per rimarcare il rosone ed alcuni elementi della facciata. L'utilizzo di filtri colore professionali darà poi luce al campanile, sia in piazza Duomo che in via Duomo. Il progetto prevede una programmazione illuminotecnica computerizzata che si svilupperà random nel corso delle serate, con cadenza di circa 5-10 minuti, in pratica un breve film, ripetuto in loop dalle 18 alle 24 di ogni giorno".

In piazza S. Francesco d'Assisi l'evento prevede l'illuminazione di un albero di Natale in plastica mediante delle strip led IP67, resistenti alle intemperie, alimentate autonomamente da batteria 12V; questo allestimento è reso possibile grazie alla collaborazione di Emanuele Staffieri, tecnico e collaboratore della Be Sound. Previsto anche un altro albero di Natale in legno-alluminio.

Entusiasta dell'iniziativa Duomo in luce e degli eventi collaterali dell'associazione "Memoria & Fantasia" l'assessore alla cultura Alberto Giordano: "Si tratta di eventi che si inserisco nel filone delle 3 R (Riciclo, Riduzione responsabile dei consumi, Riuso) che rappresenta il tema del nostro piano strategico e che è diventata un'esigenza del nostro pianeta. Con questi e altri eventi promossi nel periodo natalizio a Matera il Natale non sarà più solo un momento di consumismo ma diventerà un momento di auto-consumo. Per quanto riguarda "Duomo in Luce" credo che l'evento si inserisce perfettamente nel programma di promozione turistica della nostra città durante il periodo natalizio e diventa un attrattore in più per i visitatori che raggiungeranno Matera nei giorni in cui è previsto il presepe vivente nei Sassi".

L'eco mercatino nella programmazione di "Duomo in luce"

Dea Zuccaro, vice presidente e referente per baratto e riciclo dell'associazione "Memoria & Fantasia", ha presentato le attività che saranno realizzate durante il periodo natalizio: "La nostra è un'associazione di promozione sociale senza fini di lucro improntata alla cultura dell'eco-sostenibilità e delle 3 R (Riciclo, Riduzione responsabile dei consumi, Riuso). L'attività associativa, aperta ad iniziative culturali, solidali e di promozione del territorio anche in collaborazione con altre associazioni, attualmente si concentra in eco-mercatini hobbistici itineranti dell'usato,del baratto e dell'artigianato. Le prossime tappe sono previste il 21 ed il 22 dicembre in via don Luigi Sturzo dalle 9 alle 13 e eccezionalmente in piazza san Francesco dal 23 al 26 dicembre in occasione dell'evento "Duomo in luce" dalle ore 10 alle ore 22. In collaborazione con i lighting designers Tony Iacovuzzi e Carlo Iuorno allestiremo un percorso illuminotecnico architetturale in piazza San Francesco d'Assisi, dove è prevista l'istallazione di manufatti realizzati con componenti di bottiglie di plastica e lattine in alluminio e rifiuti non biodegradabili riqualificati grazie alla collaborazione dei soci di "Memoria & Fantasia" in maestosi eco-alberi di Natale".

    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.