Maltrattamenti familiari
Maltrattamenti familiari
Cronaca

Maltrattamenti in casa, misura cautelare per un materano

R.R. di 60 anni allontanato da casa per percosse nei confronti della moglie

Allontanamento da casa per maltrattamenti, è successo a Matera, dopo il provvedimento di misura cautelare del Gip presso il Tribunale di Matera.

E' stata notifica a R.R., 60 anni di Matera, un'ordinanza di applicazione di misura cautelare del Gip presso il Tribunale di Matera, che gli ingiunge di lasciare immediatamente la casa familiare e gli vieta di avvicinarsi alla moglie. Il provvedimento dell'Autorità Giudiziaria è maturato a seguito dei ripetuti maltrattamenti commessi nei confronti della consorte. Dopo aver appreso delle lesioni personali subite l'11 dicembre e il 25 aprile scorsi a seguito di percosse, per le quali aveva dovuto fare ricorso al Pronto Soccorso di Matera, gli investigatori della Squadra Mobile hanno ascoltato la vittima.

La donna ha confermato ai poliziotti che a provocare le lesioni in entrambe le occasioni è stato il marito, nel corso di litigi scaturiti da futili motivi, ma ha dichiarato di non avere intenzione di sporgere querela o denuncia. L'uomo, condannato in passato per maltrattamenti in famiglia, era stato sottoposto alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare già nel 2009 per fatti analoghi, successivamente revocata a seguito dell'avvio di un programma di disintossicazione presso il Sert. Lo scorso anno i poliziotti intervennero presso l'abitazione dei due coniugi perché, nel corso di un litigio, l'uomo, ubriaco, dopo avere danneggiato la porta d'ingresso, aveva inseguito la moglie nell'intento di colpirla con una sedia.

Le aggressioni dunque non costituiscono episodi isolati e i litigi sono all'ordine del giorno, come la stessa vittima ha riferito. Poiché abusa dell'alcol, quando è in stato di ebbrezza, l'uomo diventa aggressivo e violento, in particolare nei confronti della moglie. I fatti accertati di maltrattamento sono inoltre aggravati dall'essere tenuti in presenza di una figlia minore. A conclusione delle indagini, l'A.G. ha adottato il provvedimento cautelare al fine di tutelare la vittima dal comportamento abitualmente violento del marito e sussistendo il concreto pericolo che l'indagato perseveri nella sua condotta.

Nel provvedimento, il giudice ha deciso anche l'affidamento dell'indagato ai Servizi Sociali e al Sert affinché possano acquisire la sua disponibilità ad iniziare un percorso di consapevole allontanamento dagli atteggiamenti violenti e dall'alcol. Nel frattempo, l'uomo è stato avvertito: se dovesse violare le disposizioni del giudice, nei suoi confronti scatterà l'ordine di carcerazione.
  • Forze dell'ordine
  • Maltrattamenti
  • Custodia cautelare
Altri contenuti a tema
Vita da incubo per una donna a Matera, maltrattata anche quando era incinta Vita da incubo per una donna a Matera, maltrattata anche quando era incinta Accuse di maltrattamenti e minacce all'ex marito
Minaccia e picchia il padre per denaro, 29enne arrestato Minaccia e picchia il padre per denaro, 29enne arrestato Finisce ai domiciliari in una struttura terapeutica
Pretende soldi e picchia il padre, arrestato un 35enne di Matera Pretende soldi e picchia il padre, arrestato un 35enne di Matera Era già stato arrestato per le aggressioni
Truffe nella vendita on line di auto, quattro arresti Truffe nella vendita on line di auto, quattro arresti Coinvolta anche la provincia di Matera. Operazione partita da Taranto
Maltratta l'anziana madre per ottenere soldi, arrestato Maltratta l'anziana madre per ottenere soldi, arrestato In carcere è finito un 53enne di Matera
Forze dell'ordine: anche a Matera arriva il taser Forze dell'ordine: anche a Matera arriva il taser La pistola a impulsi elettrici per gestire casi complessi di ordine pubblico
Maltrattamenti in famiglia, arrestato 36enne Maltrattamenti in famiglia, arrestato 36enne L’uomo fermato dalla polizia per violenza contro la moglie
Numero unico di emergenza 112, inizia conto alla rovescia Numero unico di emergenza 112, inizia conto alla rovescia Un accordo Regione-Ministero per attivarlo. In Puglia la centrale di risposta
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.