Camera di Commercio Matera
Camera di Commercio Matera
Enti locali

Mirabilia ottiene i primi risultati: operatori inglesi dal 24 al 26 novembre a Matera

Ottimi i primi riscontri il progetto che ha coinvolto diverse città Unesco e le rispettive Camere di commercio

Il progetto Mirabilia, promosso dalle Camere di Commercio di diversi siti Patrimonio mondiale dell'umanità, porta i primi importantissimi risultati.

A Matera, infatti, dal 24 al 26 novembre, per la Borsa del turismo culturale, saranno presenti operatori turistici inglesi per la promozione di offerte, pacchetti e itinerari, oltre che servizi inerenti le visite nei vari siti, accompagnate da una fondamentale promozione per il territorio.
Questo è uno dei tanti risultati della prima tappa del progetto. "E' uno dei risultati emersi nel corso della conferenza stampa dell'evento organizzata al World Travel Market (WTM) di Londra - si legge nella nota dell'Ente camerale di Matera - che ha destato tanto interesse tra i media delle testate specializzate e tra gli operatori sulla rete avviata dalle Camere di commercio per i siti patrimonio dell'umanità di Brindisi, Genova, L'Aquila, La Spezia, Matera, Perugia, Salerno, Udine e Vicenza".

Soddisfazione arriva da parte del presidente della Camera di Commercio della città dei Sassi. "Unicità dei luoghi e soprattutto collaborazione che ha superato la competizione del passato hanno colpito favorevolmente giornalisti e operatori - ha detto Tortorelli nel corso della conferenza stampa a cui hanno partecipato anche il segretario generale, Luigi Boldrin il direttore esecutivo dell'azienda speciale Cesp, Vito Signati e il direttore generale dell'Enit, Andrea Babbi che ha patrocinato e sostenuto il progetto Mirabilia". Una forma d'interesse e attenzione per la peculiarità del programma, è arrivata anche dall'ambasciatore italiano a Londra, Pasquale Terracciano, che ha aggiunto nel corso della conferenza, di essere disposto ad ospitare nel 2014 la presentazione del programma presso il consolato.

Intanto, il progetto proseguirà e sbarcherà negli Stati Uniti. Infatti, il prossimo 7 dicembre, dopo l'esperienza londinese, sarà New York ad ospitare la conferenza stampa di presentazione del progetto e, possibilmente, ad aprire nuovi scenari e nuove prospettive, per Matera e la altre città Unesco unite nel progetto, dal punto di vista della ricettività da nuove aree del mondo.
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.