lavoro
lavoro
Scuola e Lavoro

Lavoro, arriva Garanzia Giovani

17 milioni stanziati per giovani lucani disoccupati

Promuovere l'occupazione in Basilicata di tutti quei giovani che né studiano né lavorano, questo è l'obiettivo del Programma Garanzia Giovani presentato ieri, 22 Luglio, in Regione dall'assessore alla Formazione, Politiche di sviluppo, Lavoro e Ricerca, Raffaele Liberali.
Si tratta di un progetto avviato dall'Unione europea e definito in uno schema operativo nazionale (Pon) con le Regioni in qualità di organismi intermedi.

Il Programma Garanzia Giovani ha una dotazione finanziaria di poco superiore ai 17 milioni di euro ed è rivolto ai giovani tra i 15 e i 29 anni, i cosiddetti Neet, (Not in education, employment or training), quei ragazzi disoccupati da almeno quattro mesi, anche non lucani iscritti in Basilicata, e che non frequentano alcun corso d'istruzione o formazione. Il programma è indirizzato al reinserimento dei giovani nel mondo del lavoro, ai tirocini extra-curriculari con particolare attenzione alla mobilità geografica, al reinserimento nella scuola dell'obbligo e all'orientamento specialistico di secondo livello.

Tra le novità presentate nel corso della conferenza stampa di "Garanzia Giovani", un importante accordo si è raggiunto con le associazioni sindacali e datoriali che si sono impegnati ad integrare lo stipendio dei tirocinanti (pari a 450 euro) di altri 150. È un accordo unico in Italia - ha rivendicato Liberali - nella convinzione che una parte significativa di questa esperienza si possa trasformare in contratti definitivi. Previsti anche bonus occupazionali". Parole che ci si augura trovino un riscontro nella realtà, al contrario di quanto è avvenuto nelle precedenti esperienze messe in atto in regione.

Al programma ci si può iscrivere entro il 31 dicembre del 2015 attraverso il sito nazionale o i portali regionali. In Basilicata vi hanno aderito 3486 ragazzi, non tutti eleggibili. Maggiori le iscrizioni in provincia di Potenza 1503, meno nel Materano con 426 click. I lucani sono 2533, poco meno del 50% i laureati.
Tempi brevi per il reale avvio. Tra settembre e ottobre il via libera alle prime misure.

I propositi sembrano, ancora una volta, ottimi, ma il dubbio legittimo resta ed è quello di trovarsi dinanzi all'ennesima forma di assistenzialismo verso brillanti giovani che, abbagliati dall'illusoria prospettiva di una reale occupazione in Basilicata, si ritrovano poi all'interno del solito corso di formazione fine a se stesso. D'altro canto gli esempi in questo senso non mancano, tra i più recenti vi sono Un Ponte per l'Occupazione e le Work Experiences.
  • Garanzia giovani
  • Occupazione
  • Centro per l'impiego
Altri contenuti a tema
Basilicata, tasso occupazione femminile tra i più bassi d’Europa Basilicata, tasso occupazione femminile tra i più bassi d’Europa Non bene anche la disoccupazione giovanile. I dati dell’annuario regionale Eurostat 2015
Basilicata, la Cgil richiede un piano straordinario sull’occupazione Basilicata, la Cgil richiede un piano straordinario sull’occupazione Summa: “Fallimento del jobs act. Si decida ora l’utilizzo dei 140 euro del bonus carburante”
Comune di Matera, attese 27 nuove assunzioni Comune di Matera, attese 27 nuove assunzioni La giunta approva il piano occupazionale 2016
Lavoro, in Basilicata nasce "Agenzia LAB" Lavoro, in Basilicata nasce "Agenzia LAB" Centri per l'impiego, Apofil e Ageforma riuniti in un unico ente regionale
Migranti, il punto sull’occupazione in Basilicata Migranti, il punto sull’occupazione in Basilicata L’aggiornamento del coordinamento regionale
Garanzia Giovani, “opportuno fare un primo bilancio” Garanzia Giovani, “opportuno fare un primo bilancio” Rosa presenta un’interrogazione al presidente Pittella
“Nel materano 10 posti di lavoro in più entro fine anno” “Nel materano 10 posti di lavoro in più entro fine anno” Il consigliere regionale Castelluccio smentisce l’ottimismo di Pittella
Garanzia Giovani, la Uil Basilicata chiede chiarimenti Garanzia Giovani, la Uil Basilicata chiede chiarimenti “Necessario fare il punto sullo stato di attuazione del programma”
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.