Furto all'ipercoop
Furto all'ipercoop
Cronaca

Stretta contro i furti in case o negozi

Nei controlli della Polizia in tutto sei denunce

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Continua nel periodo estivo il presidio capillare del territorio da parte della Polizia di Stato, che nello scorso fine settimana ha effettuato parecchi controlli ed identificato numerose persone, facendo scattare 6 denunce.

E' proprio in una di queste operazioni di controllo del territorio una pattuglia ha notato, in piena notte, in una strada di una quartiere interessato da numerosi furti nelle ultime settimane, tre individui a bordo di una vettura ferma. Gli agenti hanno identificato i tre, risultati essere cittadini georgiani tutti residenti nella provincia di Taranto, già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, che non hanno saputo fornire valide spiegazioni circa la loro presenza in zona. Tra l'altro due di essi risultavano essere irregolari in Italia e per questo motivo sono stati denunciati alla Procura della Repubblica, con conseguente decreto di espulsione dal territorio nazionale.

Stessa sorte è toccata ad un nigeriano con precedenti per spaccio, fermato dinanzi ad un supermercato e risultato irregolare sul territorio italiano, e a un pregiudicato sottoposto a misura della sorveglianza speciale, colto all'interno di una sala scommesse in compagnia di un altro individuo sottoposto a misura di prevenzione.

Mentre, in un altro intervento, gli agenti a seguito di indagine hanno denunciato per furto aggravato una donna, rea di aver commesso un latrocinio all'interno di un panificio al rione Sassi. La donna, non nuova a questo tipo di reato, si era introdotta da una finestrella all'interno del negozio, "sgraffignando" un portafogli contenente 50 euro in contanti e numerose tessere personali del proprietario.

Infine, gli agenti sono intervenuti presso il centro commerciale di Venusio, chiamati dagli operatori della sicurezza del posto che hanno fermato un 27enne di Gravina che ha tentato di occultare, nascosto in tasca, e portare via fraudolentemente, un articolo elettronico. Il giovane è riuscito a superare le barriere antitaccheggio, ma successivamente è stato fermato dalla sicurezza che ha allertato la volante della Polizia. Per il 27enne è scattata una denuncia per furto.
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Botte e minacce alla compagna e al figlio, denunciato un materano Botte e minacce alla compagna e al figlio, denunciato un materano Scoperto dalla Polizia un altro caso di violenza familiare
Incontrava tossicodipendenti mentre era ai domiciliari, ora è in carcere Incontrava tossicodipendenti mentre era ai domiciliari, ora è in carcere Polizia arresta un 41enne con precedenti per spaccio di droga
'Mio ex compagno ha tentato di uccidermi'. Ma è tutto falso 'Mio ex compagno ha tentato di uccidermi'. Ma è tutto falso Una donna di Matera denunciata per calunnia
Rissa in via San Pardo, 5 incastrati da un video sui social Rissa in via San Pardo, 5 incastrati da un video sui social Sono stati denunciati dalla polizia
Agguato ai tifosi del Matera, denunciati ultras del Potenza Agguato ai tifosi del Matera, denunciati ultras del Potenza Episodio avvenuto durante una trasferta nel 2018
Sventato furto d’auto in via Taranto Sventato furto d’auto in via Taranto Nei controlli della Polizia pure sequestro droga e munizioni
Perseguita e minaccia di morte l'ex moglie, arrestato Perseguita e minaccia di morte l'ex moglie, arrestato Voleva a tutti i costi tornare insieme. Bloccato dalla polizia
Violenza in famiglia, preoccupante aumento dei casi Violenza in famiglia, preoccupante aumento dei casi Un altro arresto a Matera: donna maltrattata dal compagno davanti al bambino
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.