Regione Basilicata
Regione Basilicata
Politica

Rimborsopoli, 28 consiglieri lucani invitati a comparire

Di Lorenzo archiviato. Intanto la Procura verifica i rimborsi della nona legislatura regionale

Procede la vicenda di rimborsopoli, lo scandalo che coinvolse il consiglio della Regione Basilicata nel mese di Aprile 2013 e che portò alla caduta del governo De Filippo. 42 indagati, tra consiglieri e assessori, per uso illecito dei rimborsi per il periodo compreso tra la fine del 2009 e la metà del 2010. Migliaia di scontrini, ricevute fiscali, fatture, pagamenti per collaborazioni e acquisti: i consiglieri della Regione Basilicata finiti nell'inchiesta sui rimborsi «a go go» depositavano qualsiasi atto utile a ottenere un contributo.

In relazione alle indagini sulla suddetta vicenda, la Procura regionale della Corte dei Conti della Basilicata ha depositato 28 inviti a comparire per alcuni dei consiglieri regionali che hanno fatto parte dell'ottava legislatura. La data della prima udienza deve essere ancora fissata dagli uffici. Lo si è appreso a Potenza, in ambienti giudiziari. Il danno erariale ipotizzato è di circa 300mila euro in totale.

Intanto la posizione di una delle persone coinvolte nella vicenda, Pasquale Di Lorenzo, è stata archiviata: l'ex consigliere regionale avrebbe infatti chiarito quanto rilevato nel corso delle indagini, con la presentazione di documenti che giustificherebbero circa 900 euro di spese, "uscendo" così dall'inchiesta.

"Sono felice per me e per la mia famiglia - ha dichiarato Di Lorenzo - e, soprattutto, per quanti in tanti anni di attività politica mi hanno riposto la loro fiducia. Sono sempre stato fiducioso nell'operato della magistratura che ha il dovere di indagare e dissolvere ogni minimo dubbio su chi ha avuto l'onore e l'onere di rappresentare i cittadini nella cosa pubblica".

I giudici contabili, coordinati dal Procuratore regionale, Michele Oricchio, stanno ora verificando spese e richieste di rimborsi per la nona legislatura regionale, che va dalla metà del 2010 alla fine del 2013.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.