Ospedale Madonna delle Grazie
Ospedale Madonna delle Grazie
Ospedale e sanità

Sanità: ancora polemica sulla Asm per gli accorpamenti estivi

La Fials non condivide le scelte

La Fials ancora all'attacco sui provvedimenti estivi dell'Asm (Azienda sanitaria della provincia di Matera). La segreteria del sindacato non condivide le scelte di accorpamento dei reparti messe in atto dall'azienda sanitaria, pare solo per il periodo estivo, per consentire la rotazione delle ferie da parte del personale.

Dalla Fials non si fidano, temono che il provvedimento possa rappresentare un primo passo verso una rimodulazione definitiva che non piace a nessuno.

Il sindacato rivendica il coinvolgimento del personale in scelte così importanti per chi opera in ospedale: dai medici, agli infermieri e agli oss. La Fials parla senza mezzi termini di "smantellamento della Sanità materana da parte della dirigenza Asm". L'ultimo riordino temporaneo annunciato dall'Asm riguarda l'accorpamento dei reparti di neurologia, geriatria e medicina.

"Ovviamente tutto passa per essere temporaneo, ma intanto si accorpa, si fanno le mega piattaforme multidisciplinari così come accadeva 100 anni fa, si ritorna all'antico"- dicono dalla Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità che rilancia la protesta, contestando anche la tempistica del provvedimento.

"Con questo documento si crea solamente caos tra dipendenti, medici, infermieri e oss, che vengono considerati numeri e utilizzati come tappabuchi trasferiti da una parte all'altra a seconda di quello che piace alle posizioni organizzative"- evidenziano dal sindacato, ribadendo la necessità di discutere tali strategie aziendali con le parti in causa.

Dalla Fials assicurano che rimarranno vigili rispetto ai problemi legati all'emergenza del personale e pronti ad avviare ogni azione necessaria per bloccare qualsiasi scelta che penalizzi indiscriminatamente lavoratori sanitari e pazienti.

"Riteniamo, infatti, che si vuole mettere in pratica una riorganizzazione definitiva aggirando le norme e ignorando i diritti sindacali. Anche per queste ragioni prosegue la nostra petizione davanti all'ingresso dell'ospedale di Matera e invitiamo tutti i cittadini a firmare perché la Asm ha dimostrato ancora una volta le sue reali intenzioni: il progetto di smantellamento della Sanità materana"- concludono dalla Fials.
  • Ospedale Madonna delle Grazie
  • Asm Basilicata
Altri contenuti a tema
ASM, partono le vaccinazioni antinfluenzali ASM, partono le vaccinazioni antinfluenzali Può essere effettuato in tutti gli uffici sanitari dell’Azienda
Ospedale di Matera, inaugurato servizio Pet-Tc Ospedale di Matera, inaugurato servizio Pet-Tc Importante per la diagnostica legata alle patologie tumorali
Matera: più servizi di assistenza in Cardiologia Matera: più servizi di assistenza in Cardiologia Presso l’ambulatorio di via Montescaglioso per esame dell'holter e per scompenso
"Esami ecografici, più servizi al territorio" "Esami ecografici, più servizi al territorio" La Regione intenzionata a evitare la concentrazione sugli ospedali di Potenza e Matera
L’Asm pronta per nuove assunzioni L’Asm pronta per nuove assunzioni Dalla Regione i fondi per inserire nuove unità nel comparto medico, infermieristico e tecnico.
Settimana della salute sostenibile a Matera Settimana della salute sostenibile a Matera Un appuntamento della rassegna "Matera 2019 Capitale Europea della Cultura delle Differenze”
Ecografia? Istruzioni per l’uso Ecografia? Istruzioni per l’uso L’8 ottobre Giornata nazionale dell’Ecografia. A Matera presidio dell’Asm in piazza Vittorio Veneto
All'Ospedale di Matera arriva il test gratuito di screening prenatale All'Ospedale di Matera arriva il test gratuito di screening prenatale Per le donne in gravidanza con rischi di animalie cromosomiche
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.