Bici sulla murgia
Bici sulla murgia
Turismo

Turismo sostenibile, ciclovia tra i Sassi di Matera e Castel del Monte

I due patrimoni dell’Unesco in un unico percorso all’interno dell’Alta Murgia

Un grande progetto per il turismo sostenibile. Matera, sempre più vicina alla Puglia. Due territori simili per storia, tradizioni e paesaggi che attraverso un lavoro sinergico possono rafforzarsi a vicenda dal punto di vista strategico, infrastrutturale e turistico.

Dopo la proposta di creare un sito Unesco che possa collegare il territorio tra Matera e Gravina, che comprende le aree del Parco della Murgia, arriva una nuova proposta di collaborazione: la realizzazione di una ciclovia che colleghi i patrimoni Unesco di Castel del Monte ad Andria (provincia di Barletta-Andria-Trani) e Matera, citta' dei Sassi, attraversando il Parco dell'Alta Murgia.

Un'iniziativa annunciata dal Presidente dell'Ente Parco dell'Alta Murgia, Cesare Veronico, in occasione dell'inaugurazione del primo centro visite del Parco, Torre dei Guardiani, a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, in occasione del decennale dell'istituzione dell'area protetta.

Il Parco è già dotato di 67 km di percorsi ciclopedonali che in Torre dei Guardiani hanno una delle loro tappe. L'obiettivo è intercettare una rete più ampia di percorsi. "Abbiamo verificato che esiste già una rete di 500 km di percorsi in grado di congiungere il patrimonio Unesco del Castel del Monte con quello dei Sassi di Matera, passando per gli altri tesori del nostro Parco", ha dichiarato Veronico.

Un progetto che mira, dunque, ad un turismo consapevole. A chi vuole esplorare e conoscere il nostro territorio con lentezza e, soprattutto, viverlo 'a impatto zero'. Attraverso la creazione di un un'unica grande area, inoltre, è possibile unire le forze e offrire ai turisti un servizio sempre più eccellente e di qualità.
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.