terremoto amatrice
terremoto amatrice
Solidarietà

Un libro per aiutare ricostruzione della biblioteca di Amatrice

Presentazione a Matera di "Manteniamoci forte". Iniziativa dei Lions

Anche a Matera, così come avvenuto in altre città, sarà presentato il libro #Manteniamociforte (Giacovelli editore) che è stato pubblicato con lo scopo di raccogliere fondi per contribuire a ricostruire la Biblioteca di Amatrice, andata distrutta dopo il terremoto di due anni fa.

Amatrice, nel Lazio (in provincia di Rieti), è il simbolo delle terre terremotate dell'estate di due anni fa. Il sisma ha fatto crollare buona parte del centro storico. Non è l'unica città colpita dal terremoto, che ha fatto tremare anche l'Umbria e le Marche, anche se è diventata emblema di una cicatrice difficile da rimarginare.

Hanno preso l'iniziativa i Lions della città con i due Club, Matera Host e Città dei Sassi, che hanno organizzato l'evento per sabato 10 novembre alle ore 18,00 presso Palazzo Lanfranchi. Dopo i saluti del sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, dei presidenti dei due Club Angela Barbaro e Giuseppe Sicolo, della presidente dell'Associazione culturale "Il vaso di Pandora" Severina Bergamo e della presidente del Presidio del libro Onjx Chiara Rizzi, la giornalista Antonella Ciervo parlerà del volume con Sergio Gaglianese, ideatore del Forum "Formazione alla Amatriciana", e con l'editore Paolo Giacovelli. La Past presidente del Consiglio dei Governatori Lions Liliana Caruso concluderà i lavori.

#Manteniamociforte racconta la nascita e la storia del progetto "Formazione alla Amatriciana" che intende aggiungere alla natura e al cibo un terzo fattore di attrazione per la città dilaniata dal terremoto, ossia l'asset immateriale della cultura, veicolata attraverso il brand territoriale dello stile alimentare "all'Amatriciana", simbolo di conoscenza ed eccellenza.

Il libro riporta i i contributi dei professionisti e imprenditori intervenuti all'omonimo Forum e rappresenta una vera "cassetta degli attrezzi" polivalente per "mantenersi forte" se un giorno "dovesse tremare la terra sotto i piedi", per poi essere costretti a ricominciare. Sono 58 gli autori, suddivisi in economisti, formatori, manager, imprenditori e startupper, si sono cimentanti con il terremoto offrendo un loro personale punto di vista.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.