tandem tour 2018
tandem tour 2018
Evento

Investimenti dell'Unione europea, Confindustria punta sull'industria creativa

A Matera si è tenuta la tappa conclusiva del "Tandem Tour"

Si è svolta ieri a Matera l'ultima tappa del "Tandem tour 2018", una iniziativa itinerante organizzata per far conoscere il piano di investimenti per l'Europa (noto come "Piano Junker") alle imprese italiane.

L'iniziativa, organizzata dalla Rappresentanza della Commissione europea in Italia, si svolge in collaborazione con la Cassa depositi e prestiti (Cdp), con lo scopo di illustrare a tutti i soggetti economici e le istituzioni del territorio interessate, le opportunità offerte in Italia dal "Piano Juncker".

Coinvolte le piccole e medie imprese, le associazioni di categoria, le banche e gli istituti di credito, le università e le amministrazioni pubbliche locali. Tutti presenti per capire quali sono i vantaggi descritti dal programma di investimenti elaborato dalla Commissione Europea, che si propone di mobilitare 500 miliardi di euro entro il 2020, per rilanciare la crescita economica in Europa.

Tra le tematiche di maggiore interesse gli strumenti di garanzia che sono destinati a favorire e migliorare l'accesso al credito per le piccole e medie imprese, facendo particolare attenzione a quelle che operano nel campo culturale e nel settore creativo. Un'attività quest'ultima assicurata anche dall'accordo che la Cassa depositi e prestiti ha sottoscritto con il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI), nell'ambito del Programma "Europa Creativa" della Commissione Europea, attraverso la Cultural and Creative Sectors (CSS) Guarantee Facility.

Nel corso dell'iniziativa è intervenuta Confindustria Basilicata per sottolineare la leva di sviluppo della cultura e dell'industria creativa. "Confindustria condivide da sempre la necessità di sostenere con politiche e strumenti adeguati gli investimenti anche sul versante privato, come driver irrinunciabile per favorire innovazione, crescita e competitività nazionale ed europea. Anche e soprattutto per settori che si rivelano sempre più strategici per l'economia del Paese e della Regione, come quello dell'industria culturale e creativa", ha detto il presidente Pasquale Lorusso.

In base agli studi più recenti (Rapporto Symbola 2018, Rapporto Federculture 2018), infatti, emergono, numeri importanti per valore aggiunto e impatto moltiplicatore sull'economia, di base imprenditoriale ed occupazionale. A tal proposito il presidente di Confindustria Basilicata ha ricordato l'iniziativa realizzata insieme alla Fondazione Matera Basilicata 2019, che ha portato alla selezione di 50 imprese italiane del sistema Confindustria che saranno protagoniste a Matera, a partire da febbraio, per tutto l'anno. Ha poi evidenziato l'importante ruolo che potrà svolgere il neo costituito Cluster Basilicata Creativa.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.