Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Basilicata, si torna in classe

Nelle scuole elementari e medie. Bardi non rinnova ordinanza

Da domani gli alunni delle scuole elementari e medie della Basilicata, ritorneranno in classe. Lo ha deciso il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Sulla base dei dati sanitari raccolti dalla task force regionale, ha ritenuto di non dover emettere nessuna ulteriore ordinanza di proroga della chiusura delle scuole. Quindi da domani sarà pienamente attivo il Dpcm del governo Conte, che prevede, appunto, la presenza in classe degli alunni dai 6 ai 10 anni e dai 11 ai 13 anni.

La Regione comunica i dati sulle scuole, sebbene non fa conoscere quali siano i dati di partenza. Stando al comunicato, le strutture sanitarie regionali hanno reso noto che gli andamenti dei contagi per la fascia di popolazione scolastica che va dai 6 ai 13 anni ha invertito decisamente la rotta, riducendosi, rispetto al picco registrato, dell' 81,17% per la scuola secondaria di primo grado e del 55,71% per la scuola primaria. Rispetto al quadro che era stato definito lo scorso 17 novembre, "vi è un notevolissimo miglioramento del trend epidemiologico che si è avuto anche grazie alla DaD adottata in base alla precedente ordinanza emessa dal presidente della Regione", sostiene la Regione.

La campagna di screening della popolazione scolastica, estesa a tutte le componenti del mondo della scuola, conferma il dato dei monitoraggi compiuto dalla task force regionale. Ad oggi sono stati eseguiti circa 11mila test rapidi genici, concentrati soprattutto nei capoluoghi di provincia di Potenza e di Matera e in alcuni dei maggiori centri lucani.

"Pertanto alla luce dei dati emersi e dal rafforzamento del monitoraggio - prosegue la nota della Regione - il presidente Bardi ha ritenuto opportuno ritornare alla didattica in presenza. È evidente però che trovandoci ancora in piena pandemia è necessario da parte di tutti rispettare scrupolosamente i protocolli anti covid. In particolare evitare nella maniera più assoluta assembramenti davanti agli edifici scolastici. Inoltre si ricorda che i sindaci sono nelle condizioni- laddove lo ritengano- di poter utilizzare i fondi messi a disposizione dalla regione per implementare il trasporto scolastico. Tutto questo per non vanificare i sacrifici a cui sono stati sottoposti fino ad ora alunni e famiglie lucane. Solo il rispetto scrupoloso di queste norme può aiutarci a combattere il Covid. Resta inteso che la Regione continuerà a monitorare quotidianamente la curva epidemiologica e ad attuare tutte le misure necessarie volte a tutelare la salute dei lucani".
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Basilicata: le scuole superiori restano in Dad Basilicata: le scuole superiori restano in Dad Ordinanza del presidente Bardi
Conclusi i tamponi rapidi Covid, la scuola può ripartire Conclusi i tamponi rapidi Covid, la scuola può ripartire Trovati solo due positivi
Scuole superiori in Basilicata, stop in presenza sino al 31 gennaio Scuole superiori in Basilicata, stop in presenza sino al 31 gennaio Ordinanza del presidente Bardi
Matera: sospesa l'attività scolastica sino al 10 gennaio Matera: sospesa l'attività scolastica sino al 10 gennaio Decisione in extremis del sindaco. Molti casi dubbi dal monitoraggio sanitario
Scuole: Cisl, a tre giorni da riapertura nulla sappiamo dei trasporti Scuole: Cisl, a tre giorni da riapertura nulla sappiamo dei trasporti Il sindacato critica la Regione
Prorogata la chiusura delle scuole in Basilicata Prorogata la chiusura delle scuole in Basilicata Nuova ordinanza del presidente della Regione
Scuola: Bardi, Tar riconosce le nostre ragioni Scuola: Bardi, Tar riconosce le nostre ragioni Ricorso dei genitori non ottiene sospensiva ma ormai ordinanza è scaduta
Scuole: ricorso al Tar di un comitato di genitori Scuole: ricorso al Tar di un comitato di genitori Contro l'ordinanza di chiusura del presidente Bardi
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.