Consiglio Comunale
Consiglio Comunale
Politica

Consiglio comunale, approvato il rendiconto di bilancio 2013

Adduce: “Risultato straordinario nonostante i tempi difficili”

"Il rendiconto di bilancio 2013 è assolutamente positivo ed è il risultato di un lavoro svolto in condizioni molto difficili".

Con queste parole il sindaco Salvatore Adduce ha difeso l'operato dell'amministrazione nel corso del consiglio comunale monotematico, invitando l'assise a dare un voto positivo.

Diversi i fattori che secondo il primo cittadino andavano presi in considerazione per una corretta valutazione della gestione del rendiconto: "I limiti di spesa imposti dal patto di stabilità, la crisi del Governo nazionale, la brusca interruzione del governo regionale con le conseguenti elezioni, le norme disastrose nei confronti di tutti i comuni italiani in materia di tributi, il continuo e crescente taglio dei trasferimenti statali".

Altro tema al centro del dibattito, richiamato dai consiglieri di opposizione, è quello delle opere pubbliche, in merito alle quali Adduce, rivendicando risultati come l'avvio della riqualificazione del borgo La Martella, il centro polisportivo multifunzionale di via dei Sanniti, ed un investimento generale di 12 milioni di euro per gli appalti nel 2013, tira in ballo le competenze di Regione e Governo: "Se solo uno di questi enti si inceppa per varie ragioni come è successo nel 2013 è evidente che quelle risorse si bloccano impedendo l'ente locale a procedere nei lavori. E' quello che è successo con i ritardi accumulati con la precedente programmazione comunitaria che hanno obbligato l'attuale amministrazione comunale a recuperare altre risorse attraverso il fondo di sviluppo e coesione". Intoppi e vincoli, come quello di spesa derivante dal patto di stabilità, che non hanno frenato i risultati positivi: "La propensione agli investimenti del Comune di Matera è cresciuta di quasi il 20% sulle spese correnti. Quanto al tempo medio di pagamento delle spettanze alle imprese per il Comune di Matera è di 34 giorni: un vero e proprio record rispetto ai ritardi di anni che si registrano da parte di altre istituzioni pubbliche, nonostante il forte calo dei dipendenti comunali passati da 375 del 2009 a 325 nel 2013".

Un cenno, infine, alle prospettive di una città proiettata sulla scena internazionale: "Il risultato è straordinario se, infine, consideriamo tutto il lavoro svolto parallelamente per sostenere la candidatura di Matera a capitale europea della cultura per il 2019. Come dimostra la notevole rassegna stampa e, ultimo in ordine di tempo, il reportage sul Daily Telegraph che individua Matera fra le cinque tappe nel mondo da visitare nel 2014".

Alla fine il rendiconto di bilancio è approvato con 22 voti favorevoli su 32 presenti, 8 contrari, tra cui il consigliere di maggioranza Giovanni Morelli (gruppo misto), astenuti i socialisti Michele Lamacchia e Gianfranco De Palo.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.