Multe stradali
Politica

Dove investire i proventi per le violazioni al Codice della Strada?

La Giunta Comunale apporta alcune variazioni

In Giunta si è discusso dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni al Codice della Strada.
Premesso che l'art. 208 C.d.S., ai commi 4 e 5-bis, stabilisce in relazione alle singole destinazioni le seguenti percentuali:
ai sensi del comma 4 una quota pari al 50 per cento dei proventi spettanti agli enti è destinata:
a) in misura non inferiore a un quarto della quota, a interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, dimessa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà dell'ente;
b) in misura non inferiore a un quarto della quota, al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di Polizia Provinciale e di Polizia Municipale di cui alle lettere d-bis) ed e) del comma 1 dell'articolo 12;
c) ad altre finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale, relative alla manutenzione delle strade di proprietà dell'ente, all'installazione, all'ammodernamento, al potenziamento, alla messa a norma e alla manutenzione delle barriere e alla sistemazione del manto stradale delle medesime strade, alla redazione dei piani di cui all'articolo 36, a interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti, allo svolgimento, da parte degli organi di polizia locale, nelle scuole di ogni ordine e grado, di corsi didattici finalizzati all'educazione stradale, a misure di assistenza e di previdenza per il personale di cui alle lettere d-bis) ed e) del comma 1 dell'articolo 12, alle misure di cui al comma 5-bis del presente articolo e a interventi a favore della mobilità ciclistica.

Con deliberazione di G.C. N. 21-2017 del 27/01/2017, in applicazione di quanto previsto dall'art. 208 del C.d.S., venivano destinati, per l'anno 2017, gli importi da iscrivere in bilancio in relazione ai proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni al C.d.S., per una somma previsionale di € 1.300.000,00;
- con deliberazione di G.C. N. 90-2017 del 28/02/2017, a parziale modifica della delibera succitata, venivano destinati, per l'anno 2017, gli importi da iscrivere in bilancio in relazione ai proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni al C.d.S.;
- nella suddetta ripartizione veniva stabilita alla lettera e) una quota pari al 6% per assunzioni stagionali di Agenti di P.L. ed una percentuale del 9% ad "Altre finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale ed al potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e stradale anche attraverso progetti espletati dal personale";
- con nota prot. n. 68/Seg.Gen. del 21.07.2017 il Segretario Generale di questa Amministrazione comunicava che non era possibile dare corso all'assunzione di vigili stagionali, cui parte della spesa risulta finanziata dai proventi contravvenzionali ex art. 208 C.d.S., dal momento che, secondo recentissimi orientamenti del Giudice Contabile "la spesa relativa alle assunzioni stagionali finanziate con i proventi derivanti dalle sanzioni al C.d.S., rientra nel limite per il lavoro flessibile previsto dall'art. 9, comma 28, del D.L. n. 78/2010";
- vista la nota prot. 609/Pers. del 18.12.2017 con la quale il Segretario Generale ha assegnato a questo Settore P.L. la somma di € 50.000,00, al fine di remunerare le attività straordinarie espletate dal personale con i fondi ex art. 1, comma 346, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 integrato dall'art. 22 lett. a) e b) del D.L. 50 del 24.4.2017 convertito con modificazioni dalla L. 21 giugno 2017, n. 96;
- vista la nota prot. 102 Segr. U.T. del 18/12/2017 con la quale il Dirigente del Settore OO.PP. ha evidenziato la necessità di assegnare la somma di € 35.000,00 per la realizzazione di lavori di manutenzione degli impianti semaforici;

Alla luce di quanto sopra esposto si ritiene necessario rimodulare la percentuale sopra indicata del 15%, riassegnandola per l'appalto della segnaletica stradale e l'acquisto di automezzi.
Pertanto la Giunta Comunale ha deciso di attribuire, a parziale modifica delle deliberazioni di G.C. N. 21-2017 del 27/01/2017 e N. 90- 2017 del 28/02/2017, la percentuale del 15% aggiungendola a quelle già destinate, come di seguito indicato:
a) Interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica stradale : + 6%;
b) Potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale anche mediante l'acquisto di automezzi, mezzi ed attrezzature del Corpo di Polizia Locale, ivi compresa la manutenzione dei varchi ZTL: + 9%;
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.