Assemblea
Assemblea
Eventi e cultura

Elezioni: le proposte del mondo della cultura e dello spettacolo

Cinque i punti prioritari in Basilicata

Ai candidati alla carica di presidente della Regione Basilicata, è stato presentato un documento degli operatori del mondo dello spettacolo dal vivo. Cinque i punti chiave del testo che è stato diramato dai rappresentanti dell'Albo A e B dell'Osservatorio regionale dello Spettacolo, Mimmo Conte e Antonella Iallorenzi.

Di seguito il testo:
Attraverso i loro rappresentanti, gli operatori indicano la strada per chi governerà Gli operatori dello spettacolo dal vivo, riuniti sotto l'egida della legge regionale 37/2014 per la promozione e lo sviluppo dello spettacolo, attraverso i loro Rappresentanti nell'Osservatorio regionale dello Spettacolo, rispettivamente Mimmo Conte per l'Albo A (soggetti riconosciuti dal Ministero della Cultura) e Antonella Iallorenzi per l'Albo B, si rivolgono ai Candidati Presidente della Basilicata per il futuro della cultura e dello spettacolo in regione, ponendo un focus particolare su cinque punti chiave, che rappresentano la strada principale da percorrere per un sistema culturale realmente valorizzato e integrato.

I 5 punti elaborati sono il frutto di un percorso lungo diversi anni, in cui il settore dello spettacolo dal vivo è cresciuto sia per numero di organizzazioni e lavoratori che per capacità imprenditoriali e di visione del territorio. Questo percorso è giunto a un punto di svolta importante, che la Politica deve cercare di fare proprio, per non smarrire la strada che molti operatori hanno intrapreso, e per creare condizioni favorevoli a supporto di chi inizia oggi".
1. Potenziamento dell'Assessorato alla Cultura e degli uffici regionali della cultura: Per avere una visione della politica culturale, da tradurre in azioni concrete. Questo includendo un potenziamento degli uffici dedicati e una presenza attiva nei contesti nazionali per rimanere al passo con i cambiamenti del panorama culturale italiano e europeo.
2. Adeguamento delle risorse economiche alle esigenze del settore: Per rispondere alle reali esigenze del settore, con l'obiettivo di favorire la crescita degli operatori locali e l'occupazione, oltre a migliorare la capacità di reperimento di fondi da fonti che sfruttino la capacità della cultura di dialogare e innovare altri settori produttivi.
3. Allineamento delle tempistiche degli interventi economici: Per ridurre la precarietà tipica del settore attraverso la programmazione organica delle attività culturali e una gestione più efficace delle risorse, garantendo interventi tempestivi e riconoscibili sul territorio.
4. Rafforzamento degli strumenti operativi della L.R. 37/2014 sullo spettacolo: Per una maggiore trasparenza nell'uso delle risorse pubbliche e un miglior dialogo con gli uffici competenti, con un'attenzione alle esigenze specifiche dei vari ambiti dello spettacolo dal vivo.
5. Creazione di leggi ad hoc per i diversi settori dell'arte: Per tutelare realmente settori come il cinema, l'arte contemporanea e le attività culturali diffuse, garantendo una distribuzione equa delle risorse umane ed economiche e promuovendo una visione sistemica della cultura in Basilicata.

In questo modo si potrà rafforzare un settore a cui da sempre si riconosce un forte impatto sociale, economico e culturale nelle comunità in cui è presente e sostenuto. I prossimi 5 anni devono segnare un punto di svolta concreto nelle politiche culturali della Regione Basilicata, che da sempre rappresenta un laboratorio di idee e azioni di senso, a cui la politica deve affiancarsi efficacemente nel sostegno e nella valorizzazione.
  • Cultura
  • Teatro
Altri contenuti a tema
Matera in finale per premio internazionale in Messico Matera in finale per premio internazionale in Messico Con il progetto di "cittadinanza culturale"
Il castello di Valsinni affidato alla cooperativa Oltre l'arte Il castello di Valsinni affidato alla cooperativa Oltre l'arte Lunedì 6 maggio l'inaugurazione ufficiale
Conferenza Unesco ad Abu Dhabi, Materahub presente Conferenza Unesco ad Abu Dhabi, Materahub presente In un convegno sull'innovazione in industrie culturali e creative
Produzioni culturali, assegnati i contributi della Fondazione Matera 2019 Produzioni culturali, assegnati i contributi della Fondazione Matera 2019 L'elenco dei beneficiari, divisi per macro-aree
Cultura: Bernalda si candida a capitale italiana del 2026 Cultura: Bernalda si candida a capitale italiana del 2026 Collaborano altri 9 Comuni della provincia di Matera
Riparte il programma delle imprese culturali e creative Riparte il programma delle imprese culturali e creative Iniziativa promossa dalla Fondazione Matera Basilicata 2019
Contributi per realizzare eventi ed attività culturali Contributi per realizzare eventi ed attività culturali Avviso della Fondazione Matera Basilicata 2019
Craco vecchia, riapre il parco museale scenografico Craco vecchia, riapre il parco museale scenografico Comune affida la gestione a cooperativa Oltre l'arte
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.