Ambulanza
Ambulanza
Cronaca

Incidente sulla statale 7, due morti

Scontro tra furgoncino e autocarro. Strada chiusa per alcune ore

AGGIORNAMENTO ORE 19.30
Sale a due vittime il tragico bilancio dell'incidente stradale avvenuto questa mattina a Matera sulla strada statale 7 "Appia". Due i mezzi coinvolti, un furgoncino e un autocarro.

Alle ore 17.00 circa è deceduto all'Ospedale San Carlo di Potenza il 60enne A. G., originario di Matera e residente a Laterza. Le sue condizioni erano delicatissime e dopo le prime cure l'uomo è stato trasferito con eliambulanza del 118 da Matera all'ospedale San Carlo di Potenza ma non c'è stato nulla da fare.

In mattinata, poco dopo l'incidente, è morto un uomo di Bari, M.S. Le sue condizioni erano critiche e vani si sono rivelati i tentativi di trasportarlo all'ospedale Madonna delle Grazie di Matera.

(seguono altri aggiornamenti)

----


NOTIZIE ORE 15.00
Un 63enne di Bari ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto questa mattina sulla statale 7 "Appia", in territorio di Matera. Due i mezzi coinvolti, un furgoncino e un autocarro. Un altro uomo è rimasto gravemente ferito.

La tragedia si è consumata intorno alle 10.30. La dinamica è in fase di accertamento da parte dei Carabinieri. Sul posto anche Polstrada e Vigili del Fuoco mentre la Polizia locale ha gestito il traffico visto che la strada è stata chiusa per alcune ore con deviazione dei veicoli in città.

Le condizioni dell'uomo di 63 anni sono apparse subito critiche e vani si sono rivelati i soccorsi. Il ferito è stato trasportato in codice rosso all'ospedale "Madonna delle Grazie" ma, per le sue condizioni molto serie, potrebbe essere trasferito in eliambulanza a Potenza.

Dopo il tragico incidente, la strada è stata chiusa per la necessità di mettere in sicurezza un carico di bombole di gas trasportato a bordo dell'autocarro.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.