roberto mancini
roberto mancini
Vita di città

Matera 2019 e FIGC insieme

Roberto Mancini e Milena Bertolini inaugurano la mostra sui 120 anni della Federazione Italiana Gioco Calcio

Il 19 giugno, per la sesta tappa di avvicinamento al 19 gennaio 2019, data della cerimonia inaugurale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, nell'ambito dell'iniziativa "Sport stories: gol, canestri e schiacciate per Matera 2019" dedicata agli sport di squadra, la Fondazione Matera Basilicata 2019, il Polo Museale della Basilicata e la Federazione Italiana Giuoco Calcio inaugurano nella città dei Sassi la Mostra Itinerante del "Museo del Calcio di Coverciano", dedicata ai 120 anni della FIGC. Il percorso espositivo, organizzato in collaborazione con la Fondazione Museo del Calcio di Coverciano e concepito con l'obiettivo di avvicinare ancora di più l'Azzurro ai propri appassionati, raccoglie i trofei più rappresentativi vinti dalla Nazionale italiana di calcio e alcuni prestigiosi cimeli dei suoi più grandi protagonisti.

Un itinerario cronologico attraverso i momenti più esaltanti della storia della FIGC fra le Coppe del Mondo 1934, 1938, 1982 2006, la Coppa Europa 1968 e alcune maglie storiche tra cui quella di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982), oltre ad altre affascinanti cimeli. Alla presentazione della mostra, che si terrà alle 18:30 presso il Museo Archeologico Nazionale "D. Ridola" con taglio del nastro alle ore 19:00, porteranno il loro saluto il Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella, il Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, il Presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019, Salvatore Adduce, il Direttore generale, Paolo Verri, la Direttrice del Polo Museale della Basilicata, Marta Ragozzino.

Per la FIGC saranno presenti il Direttore Generale Michele Uva, il Membro d'onore Antonio Matarrese, il Ct della Nazionale femminile Milena Bertolini, il Ct della Nazionale maschile Roberto Mancini, il Vice Commissario Alessandro Costacurta, nonché il Presidente del Coni Basilicata Leopoldo Desiderio, il presidente del Comitato Regionale Basilicata della Lega Nazionale Dilettanti Piero Rinaldi, il campione del Mondo del 1982 e Capo Delegazione della Nazionale Under 16 Franco Selvaggi.

"Dopo la mostra sul pianeta Marte e quella dedicata alle copertine de La Lettura – spiega il Direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019, Paolo Verri –, grazie alla collaborazione con la FIGC e il Polo museale della Basilicata portiamo al Museo Ridola una nuova grande mostra che attraverso lo sport nazionale più amato e seguito, racconta la storia e quindi la cultura del nostro Paese. Con una produzione originale che non si troverà da nessun'altra parte in Italia, il percorso espositivo vuole essere anche un omaggio al Mondiale appena iniziato in Russia, con l'auspicio che la nostra Nazionale possa essere protagonista del Campionato del 2022 in Qatar".

"Con l'organizzazione di questa mostra a Matera – dichiara il Direttore Generale della FIGC Michele Uva – abbiamo voluto unire calcio e cultura, due eccellenze italiane che devono trovare la giusta sinergia per essere parte importante della crescita sociale ed economica del nostro Paese. Il percorso educativo culturale di questa mostra attraversa la Storia dell'Italia, è fatto di trofei e cimeli dal grande valore emozionale, e allo stesso tempo indaga il rapporto viscerale tra il calcio e gli italiani.

La Figc, in occasione delle celebrazioni per i suoi 120 anni, ha deciso di realizzare questa installazione e renderla itinerante: vogliamo che il calcio sia un acceleratore di valori e di opportunità legate anche al turismo. Complimenti anche alla Fondazione Matera 2019 per il grande percorso che hanno intrapreso".

La mostra resterà aperta fino al 5 luglio dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 20.00 (lunedì mattina chiuso).
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.