Turisti di Pasqua
Turisti di Pasqua
Turismo

Matera alla prova generale del grande turismo

Iniziato il lungo ponte festivo. Molte restrizioni alla circolazione stradale

A Matera è iniziato il lungo ponte festivo che in base alle previsioni ed alle prenotazioni farà registrare il primo boom turistico di questo importante anno in cui la città lucana è al centro dell'attenzione internazionale.

Il maltempo scoraggia le uscite dalla vicina Puglia ma per la classica passeggiata nei Sassi c'è molta gente, turisti e visitatori provenienti da altre regioni e dall'estero.

Nei luoghi nevralgici della fruizione turistica, particolarmente nel centro cittadino, alcune vie sono state pedonalizzate e molti divieti sono stati posti alla circolazione stradale ed al parcheggio.
Per i residenti ciò comporta disagi, per questo l'amministrazione comunale ha chiesto collaborazione e pazienza. Via don Minzoni e un tratto di via Lucana sono chiuse al traffico.

Oltre ai Sassi, tra i punti di interesse dei turisti ci sono le mostre, quella del circolo culturale La Scaletta dedicata a Salvador Dalì nelle chiese rupestri di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci e quella, appena inaugurata al Palazzo Lanfranchi, intitolata ''Il Rinascimento visto dal Sud. Matera, l'Italia meridionale e il Mediterraneo tra '400 e '500'', organizzata di concerto dalla Fondazione Matera-Basilicata2019 e dal Polo Museale della Basilicata.

Sino al 19 agosto la mostra sul Rinascimento presenta una ricca narrazione di un secolo di grande arte. E' l'esposizione cardine del programma culturale di Matera capitale europea della cultura 2019, con otto ampie sezioni ed un totale di ben 215 opere: dipinti innanzitutto ma anche sculture, incunaboli, cinquecentine, manoscritti, codici miniati, tessuti, bronzi, ceramiche, astrolabi e oreficerie. Pezzi unici, concessi dai maggiori musei e dalle grandi istituzioni culturali di tutto il Mezzogiorno, delle isole ma anche dal resto del Paese e dai grandi musei di Spagna, Francia, Germania e Portogallo.

La Fondazione Matera-Basilicata2019 ha lanciato proprio in questi giorni il Passaporto giornaliero, un biglietto di 10 euro con cui si possono visitare gli eventi di Matera2019 (sono esclusi quelli che non sono direttamente organizzati dalla Fondazione). Ciò per rendere più appetibile il Passaporto ai turisti che sostano soltanto uno o due giorni, rispetto a quello da 19 euro valido per tutto l'anno, che però ha funzionato soprattutto per i materani ed i lucani, molto meno per i visitatori.
  • Turismo
  • Pasqua
  • Matera2019
Altri contenuti a tema
Il Comune di Matera alla fiera del turismo a Rimini Il Comune di Matera alla fiera del turismo a Rimini Sarà presente al TTG Travel Experience dal 14 al 16 ottobre
Matera, il primo virtual-tour d’Italia Matera, il primo virtual-tour d’Italia Turisti con visori 3D. Innovazione di un team di professionisti lucani, pugliesi e campani
Turismo covid free, iniziati i tamponi Turismo covid free, iniziati i tamponi Per gli operatori dei b&b. Monitoraggio iniziato a Matera
A Matera si rivedono i vip A Matera si rivedono i vip Gianni Morandi fa tappa per il suo tour turistico italiano
Turismo, la Basilicata si mette in vetrina Turismo, la Basilicata si mette in vetrina Per quattro giorni un "educational tour" nei luoghi più belli per la vacanza
M5S: rilanciare il turismo attraverso il web M5S: rilanciare il turismo attraverso il web Proposta una campagna di comunicazione per una città “bella e sicura”
A Matera si rivedono i turisti A Matera si rivedono i turisti Nella prima domenica senza restrizioni per gli spostamenti
“Basilicata Sorride”, rilancio del turismo da Matera a Maratea “Basilicata Sorride”, rilancio del turismo da Matera a Maratea L’iniziativa degli albergatori delle due città
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.