Acqua
Acqua
Politica

Meglio il Forum sull’acqua che l’Eurovision contest song

Matera Civica non entusiasta sulla proposta di ospitare il festival europeo della canzone

I cambiamenti climatici che preoccupano il mondo meritano una riflessione e l'importanza che l'acqua riveste per la sopravvivenza del nostro pianeta non è secondaria. Ecco perchè il forum mondiale sul tema dell'acqua del 2024, che l'Italia si è candidata ad ospitare, rappresenta una importante opportunità.

E perché non a Matera, città della pietra e dell'acqua? Per Matera Civica sarebbe una proposta sicuramente più seria di quella avanzata per ospitare l'Eurovision contest song, così come auspicato dall'assessore Comunale Digilio. "Invece dell'Eurovisione delle canzonette, come più di qualcuno ha entusiasticamente proposto, vedrei meglio una candidatura per discutere del futuro circa il destino del vero liquido vitale del pianeta" – sottolinea Pasquale Doria consigliere comunale di Matera Civica, aggiungendo che "a Matera, quando durante il paleolitico il territorio si presentava praticamente del tutto boscato, il clima era profondamente diverso dall'attuale. Quello di oggi, per quanto riguarda l'altopiano, è assimilato ai limiti prossimi del clima semidesertico mediterraneo. Cambiamenti che, nel tempo, hanno costretto le sue comunità a una straordinaria forma di adattamento ambientale".

Una situazione che ha visto nel tempo l'uomo della Murgia materana riuscire ad adattarsi ai cambiamenti climatici, non assoggettando la natura, ma vivendo in simbiosi con essa. Esempio ne sono i "giardini di pietra" e la capacità di regolarizzare le attività di approvvigionamento idrico da parte della comunità locale, che hanno rappresentato un punto importante per il dossier di riconoscimento dell'Unesco. Per queste ragioni sarebbe opportuno, anziché al festival europeo della canzone, candidare la città dei Sassi, ma anche dell'acqua, al forum mondiale, che -concludono dal movimento politico- "considerate le premesse esaltate dall'Unesco, a Matera troverebbe una collocazione naturale. Assurgere a un ruolo preciso, quale punto di riferimento in cui si programma il futuro, è sicuramente consono a una città e a una comunità che può continuare a dare molto alla civiltà del mondo".
  • Acqua
  • matera civica
Altri contenuti a tema
Scricchiola la maggioranza al Comune Scricchiola la maggioranza al Comune Matera Civica: “governo Bennardi sotto scacco”
"Concorsi pubblici al Comune, che brutto spettacolo" "Concorsi pubblici al Comune, che brutto spettacolo" Nota critica del movimento politico Matera Civica sull’operato dell’amministrazione
A settembre si torna a scuola. Più parcheggi e meno didattica in presenza? A settembre si torna a scuola. Più parcheggi e meno didattica in presenza? Matera civica invita l’amministrazione a non farsi trovare impreparata per l’inizio del nuovo anno scolastico
Centri estivi diurni, il Comune non perda i finanziamenti dello Stato Centri estivi diurni, il Comune non perda i finanziamenti dello Stato L’invito all’amministrazione comunale arriva dal movimento Matera Civica
Ripristinare il senso di marcia in via Duni Ripristinare il senso di marcia in via Duni La richiesta è del movimento Matera Civica
G20, critiche da Matera Civica G20, critiche da Matera Civica Il movimento politico aderisce all’iniziativa No Profit on People and Planet
Abbattimento scuola via Fortunato, opposizioni critiche Abbattimento scuola via Fortunato, opposizioni critiche Per Matera civica e Centrosinistra “un ritorno alla logica delle varianti urbanistiche”
G20: mostra Plasmati, dal Comune ancora nessuna risposta G20: mostra Plasmati, dal Comune ancora nessuna risposta Matera Civica invita l’amministrazione ad esprimersi sulla proposta del fotografo materano
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.