Ospedale San Carlo di Potenza
Ospedale San Carlo di Potenza
Territorio

Sanità lucana, criticità nelle gare d’appalto

Rosa: “Gli errori della burocrazia regionale pagati dai lucani?”

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
La sanità della Regione Basilicata continua a registrare falle all'interno del suo sistema. Ultime, in ordine di tempo, alcune vicende giudiziarie riguardanti due gare d'appalto al San Carlo di Potenza.

La prima è relativa ai lavori per la realizzazione di un nuovo Trauma Center, per un ammontare di 19.973.555,10 euro. In questo caso il Tar di Basilicata (con sentenza numero 00456/2016 REG. PROV.COLL. – N.00064/2016 REG/RIC) ha annullato la gara d'appalto per criticità nella valutazione da parte della commissione.

Invece nella seconda circostanza, il Consiglio di Stato ha condannato (con sentenza numero 01839/2015 REG. PROV.COLL. – N.09274/2014 REG/RIC) il presidio ospedaliero potentino a risarcire 415.456,27 euro ad una ditta esclusa illegittimamente da un'altra gara per l'adeguamento sismico e funzionale di alcuni padiglioni.

In merito a queste due sentenze, nel particolare, e più in generale sulle criticità della sanità lucana, il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Gianni Rosa, ha esposto le sue perplessità: "Abbiamo chiesto alla giunta, con due interrogazioni – comunica Rosa - come sono stati scelti i Commissari e come verrà pagato il risarcimento. Il San Carlo può permettersi tali 'grossolane inesattezze', come le definisce il Tar? O sarà mamma Regione a sopperire alle mancanze dei burocrati della Sanità sottraendo risorse ai Lucani?".

"I due casi dimostrano come, in Basilicata, vengano gestiti male gli appalti pubblici in Sanità. Sarà dovuto al fatto che le Aziende sanitarie, più che a fare gare pubbliche, erano abituate a prorogare i contratti ai soliti noti, come ha evidenziato l'Anac? Sarcasmo a parte – afferma Rosa - sono questi i problemi che la politica dovrebbe affrontare e risolvere, perché danneggiano non solo la Pubblica amministrazione, ma anche e soprattutto, i cittadini. Queste vicende, infatti, hanno creato un notevole danno alle casse pubbliche e un ritardo nella realizzazione di strutture ospedaliere necessarie alla collettività".

"Ci aspettiamo – conclude il capogruppo di Fdi - che la politica del Governo regionale smetta di fare passerelle e si ripieghi finalmente ad affrontare le numerose criticità della Basilicata".
  • Regione Basilicata
  • Gianni Rosa
  • Sanità
  • Gara d'appalto
Altri contenuti a tema
Saldi posticipati all'1 agosto Saldi posticipati all'1 agosto La Basilicata come le altre regioni, a causa dello stop Covid
I medici di famiglia rispondono a Leone I medici di famiglia rispondono a Leone Alla Fimmg di Matera non piacciono i commenti dell'assessore regionale
Approvato nuovo calendario scolastico con inizio 14 settembre Approvato nuovo calendario scolastico con inizio 14 settembre La Regione si allinea alla data indicata dal Governo
Bonus idrico: contributi economici alle famiglie lucane Bonus idrico: contributi economici alle famiglie lucane In base al reddito e al numero di persone. Un altro sostegno regionale
A Matera una sede del centro sperimentale di cinematografia A Matera una sede del centro sperimentale di cinematografia Arriva la firma tra Regione, Comune e Fondazione Csc
Bonus ai professionisti, più domande rispetto ai fondi Bonus ai professionisti, più domande rispetto ai fondi I dati dell'avviso pubblico per il contributo di 1000 euro
Basilicata, premi economici al personale sanitario Basilicata, premi economici al personale sanitario Ecco quanto riceveranno per l'impegno nella lotta al Covid-19
Rilancio dell'economia, Regione e associazioni categoria a confronto Rilancio dell'economia, Regione e associazioni categoria a confronto La strategia in vista del 18 maggio
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.