Turisti in giro per Matera
Turisti in giro per Matera
Turismo

Turismo: è boom di presenze per Matera

Segni positivi tutti i mesi. Picchi nelle festività e meno "mordi e fuggi"

E' boom di presenze turistiche in città. Aumenta e non poco l'attrattiva delle città dei Sassi agli occhi dei turisti, tanto da permettere di superare il muro delle 200 mila presenze in un solo anno, il 2013. Un anno meno duro di quanto stimato alla vigilia, dunque, per Matera e gli arrivi, aumenti rispetto al 2012 del 12,7 per cento. Dati importanti e confortanti quelli resi noti ieri dall'Apt Basilicata.

"Un risultato eccezionale - commentano il sindaco Salvatore Adduce e l'assessore al Turismo Alberto Giordano - che premia il lavoro di promozione realizzato dal Comune di Matera sul piano nazionale. I dati ci dimostrano che, rispetto al passato, si sta sensibilmente riducendo il fenomeno del cosiddetto "mordi e fuggi" e cresce la permanenza in città con ricadute economiche sostanziali per l'intero sistema turistico. Gli aumenti di presenze in ogni mese del 2013 con punte straordinarie in alcuni periodi dell'anno ci dimostrano, inoltre, che avevamo ragione: la tassa di soggiorno non ha assolutamente condizionato negativamente l'affluenza turistica in città".

I dati parlano anche di un allungamento della stagione turistica, anche nei periodi tradizionalmente più deboli, con un aumento degli arrivi e delle presenze in mesi quali febbraio (+29,7 per cento), ottobre (+13,5 per cento) e novembre (+18,3 per cento). Da sottolineare lo straordinario risultato del mese di marzo (+47,4 per cento) compensato in parte dall'unico mese in cui si registra un segno negativo, aprile (-17 per cento) probabilmente perché nel 2012 le festività pasquali cadevano nel mese di aprile, mentre nel 2013 nel mese di marzo.

"Il quadro dell'andamento turistico mese per mese - continua Adduce - ci segnala che alcuni periodi dell'anno come, solo per citarne alcuni, le festività pasquali e quelle natalizie hanno un forte appeal e bene abbiamo fatto a sostenere eventi come Mater Sacra e il presepe vivente. A dicembre 2013 i turisti sono aumentati del 30 per cento".

Un'ulteriore considerazione riguarda il contesto generale in cui si deve inquadrare la crescita del turismo a Matera. "Il risultato è da considerare eccezionale anche perché avviene in un contesto di congiuntura economica molto difficile. In Italia, infatti, l'industria della vacanza sempre nel 2013, ha registrato un segno negativo ( - 4 percento) e quindi il risultato di Matera è in assoluta controtendenza rispetto al Paese. E, in Basilicata, è considerevole il contributo che danno Matera e il Metapontino al saldo delle presenze".

Secondo il sindaco sono diversi i motivi di questo straordinario risultato. "Attraverso la candidatura di Matera a Capitale europea della Cultura per il 2019 abbiamo parlato al Paese e all'Europa facendo conoscere, attraverso diversi canali della comunicazione, le potenzialità della nostra città, del nostro territorio. Inoltre abbiamo messo in campo politiche di sostegno ad alcuni eventi racchiusi nel programma che abbiamo chiamato Le cinque stagioni di Matera".

Ma il merito è da condividere. "Grande impegno hanno messo in campo gli operatori turistici che in questi ultimi anni hanno innalzato la qualità dei servizi offerti e messo in moto la loro creatività, organizzando specifici pacchetti turistici in particolari periodi dell'anno. Questi dati sono provvisori e a breve arriveranno anche quelli comprendenti i b&b. Siamo certi che i numeri miglioreranno ancora di più. Ancora molto c'è da fare da parte di tutti gli attori coinvolti. Ma questi dati una cosa ci dicono di certo - conclude il primo cittadino - ci stiamo muovendo sulla strada giusta".
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.