Panettone tradizionale ricetta Mariangela Raguso
Panettone tradizionale ricetta Mariangela Raguso
Oggi cucino io!

Ricetta Dolce “Panettone Classico”

La blogger Mariangela Raguso ci spiega come prepararlo in casa

In questa 44esima puntata, la blogger Mariangela Raguso ci insegna a preparare un classico della tradizione natalizia. Pasticcieri per un giorno per la ricetta "Panettone Classico".

PRESENTAZIONI
Sono Mariangela, ho 49 anni e sono moglie e mamma di due splendidi ragazzi che hanno la fortuna di assaggiare tutte le mie ricette che da 6 anni raccolgo nel mio blog "In cucina con Mara" sul sito Giallo Zafferano. Una vocazione, quella per la cucina, che è diventata pian piano un lavoro che mi porta a sperimentare e provare per migliorare giorno per giorno anche sul piano della fotografia alla quale mi sono appassionata ultimamente.

RICETTA
Il Natale è alle porte ma siamo ancora in tempo per preparare qualcosa di speciale a casa e stupire i nostri ospiti. La lievitazione con lievito madre come si sa è più lenta e di conseguenza più lunga ma questo è il segreto della bontà e morbidezza di questo panettone tradizionale.

INGREDIENTI
Primo impasto:
Lievito madre 130gr
Farina manitoba 230gr
Farina 00 160gr
Burro 100gr
Zucchero 130gr
Uovo 1 intero, 2 tuorli
Acqua tiepida 250ml
Secondo impasto:
Primo impasto
Farina manitoba 60gr
Farina 00 40gr
Burro 30gr
Zucchero 50gr
Miele 20gr
Tuorli d'uovo 3
Sale 5GR
Aroma di vaniglia
Uvetta 150gr
Canditi 150gr

PROCEDIMENTO
Rinfrescate il lievito madre e lasciatelo lievitare per 4 ore circa. Dopodiché pesatene 130 gr e cominciate a lavorarlo con i tuorli e l'uovo. Aggiungete 150 ml di acqua nella quale avrete fatto sciogliere tutto lo zucchero e continuando a impastare aggiungete le farine setacciate. Quando saranno ben incorporate, aggiungete il burro che avrete fatto sciogliere in precedenza facendo attenzione che non sia eccessivamente caldo. Continuate ad impastare stemperando l'impasto con la restante acqua, ottenendo cosi un impasto appiccicoso che metterete a lievitare coperto da pellicola per 12 ore. Tutte le fasi dell'impasto vanno eseguite in una ciotola capiente.
Trascorse le 12 ore, prendete l'impasto e aggiungete le farine, lo zucchero, il sale, la vaniglia e il miele e lavorate il tutto sempre nella ciotola. Aggiungete i tuorli e infine aggiungete il burro fuso, che non deve essere caldo, e continuate a impastare. Ora aggiungete i canditi e l'uvetta che avrete messo ad ammollare in acqua, ben strizzata, e amalgamate bene il tutto. Versate il composto nello stampo da panettone da 1 kg e lasciate lievitare finché l'impasto non raggiunge il bordo. A lievitazione ultimata, praticate con una lametta, un taglio a croce sulla superficie del panettone e mettete un pezzo di burro al centro. Infornate in forno preriscaldato a 180° per i primi 15 minuti, poi abbassate a 160° e continuate la cottura per altri 45-50 minuti.
Fate sempre la prova stecchino per verificarne la cottura. Sfornate ed infilzate il panettone con ferri da maglia o con degli spiedini e lasciatelo raffreddare capovolto su di una pentola alta. Se usate uno stampo basso non è necessario infilzare il panettone.
Chiudete il panettone in una busta per alimenti e gustatelo almeno il giorno dopo, sempre che riusciate ad aspettare!

A cura di Angela Mazzotta
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.