La Coserplast a muro
La Coserplast a muro
Volley

Coserplast da urlo al PalaSassi non passa nessuno

Un'altra capolista abbattuta, 3-0 secco al Potenza Picena e momentaneo primato

La Coserplast Openet abbatte ancora una volta una potenziale regina del campionato. Dopo la Tonazzo Padova e la Vero Volley Monza, ecco cadere al PalaSassi la B-Chem Potenza Picena.

Sotto i colpi di uno scatenato Luis Fernando, il contributo del sempre presente Krolis e soprattutto del ritrovato Suglia, materano doc e al quale la tifoseria riassegna la fascia di capitano con uno striscione pre-gara, cade minuto dopo minuto una Potenza Picena apparsa squadra molto temibile nei primi scambi. Poi, la Coserplast registra la battuta, la ricezione ospite va in tilt, aumenta la presenza a muro (saranno 14 i punti in totale nel fondamentale) e la gara si mette in discesa.

Primo set combattuto. Marretta ha qualche problema, torna nello starting six l'idolo di casa Suglia. Ospiti sempre in vantaggio dal 7-8 al 21-23. Moretti con la sua classe e la sua esperienza fa la differenza, ma la Coserplast Openet resta in costantemente a contatto. Pedron distribuisce bene il gioco di Matera e Suglia è il più reattivo (8 attacchi, 7 punti: 6 palle messe a terra e 1 muro). Ma la gara cambia con Pedron in battuta. Sul 21-23 due ace cambiano il volto all'intera gara. Potenza Picena subisce il colpo. Il muro decisivo di Luis Fernando chiude il primo parziale sul 25-23.

Si torna in campo con Matera lanciatissima e coach Mastrangelo che non sbaglia un colpo con i suoi ragazzi. Subito avanti 8-4, poi al time out tecnico è 12-4. Sale in cattedra Luis Fernando, seguito a ruota da Suglia e Krolis. Un set che premia anche Luppi con i suoi 4 punti. Ma premia soprattutto il gioco di squadra, contro una ricezione ospite sempre più in affanno. Così la Coserplast costruisce, punto dopo punto, un set al limite della perfezione, sino al 21-9. Poi qualche errore di troppo in battuta, un piccolo calo di concentrazione dovuto al largo punteggio accumulato. Ma, colpo su colpo, Giosa e compagni sono sempre presenti ed è proprio una schiacciata del numero 14 a chiudere il set, dopo appena 21' sul 25-14.

Il terzo set inizia all'insegna della reazione d'orgoglio del Potenza Picena, subito fatta rientrare dalla massima concentrazione della Coserplast, che non lascia niente al caso e trova immediatamente il vantaggio 8-7. Da questo momento un break di 9-1 permette ai materani di prendere il largo (17-9). Time out per coach Graziosi che non scuote i suoi. Al ritorno in campo è subito 17-12, ma la Coserplast inizia a tessere nuovamente la sua tela, punto dopo punto, tenendo sempre a debita distanza gli avversari (21-16), per la chiusura in bellezza, con l'ovazione del PalaSassi sulla chiusura di Luis per il 25-19 finale.

COSERPLAST OPENET MATERA - B-CHEM POTENZA PICENA 3-0
parziali 25-23, 25-14, 25-19

COSERPLAST OPENET MATERA: Luppi 5, Casulli (L) 1, Sette F. n.e., Luis Fernando 15, Krolis 14, Sette G. n.e., Pedron 5, Lapacciana n.e., Suglia 11, Granito n.e., Giosa 6, Marretta n.e. Allenatore Mastrangelo
B-CHEM POTENZA PICENA: Pinelli 2, De Leo, Tobaldi 4, Caciorgna n.e., Miscio 1, Bolla 6, Romiti (L), Moretti 17, Zamagni 4, Berni n.e., Zampetti 1, Lipparini 4. Allenatore Graziosi
ARBITRI: Walter Stancati di Treviso e Giuseppe Piluso di Cosenza
NOTE: durata set: 28', 21' e 26'.
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.