Manifestazione a Matera del Movimento tutela Valbasento
Manifestazione a Matera del Movimento tutela Valbasento
Territorio

A Matera la protesta del Movimento di tutela della Valbasento

Per la questione del rinnovo a Tecnoparco dell'autorizzazione ambientale

Approda a Matera il Movimento Tutela Valbasento per la protesta sul rinnovo dell'Aia (autorizzazione integrata ambientale) alla Tecnoparco, azienda che si occupa dello smaltimento di reflui industriali a Pisticci Scalo.

Il Movimento è contrario. Così a pochi giorni di distanza dalla partecipazione al terzo "Sciopero globale per il clima", tenutosi a Matera il 27 settembre scorso, chiede "chiarezza agli Enti preposti in merito alle impellenti ed irrisolte questioni ambientali legate al territorio della zona industriale valbasentana. In particolare - si spiega - la mancata conclusione dell'iter per il riesame dell'AIA di Tecnoparco, che di fatto abilita l'azienda valbasentana a trattare in deroga quantità enormi di reflui industriali; la questione relativa alla messa in sicurezza della discarica "La Recisa" e all'impatto ambientale del Centro Oli e dei Pozzi Eni presenti a Pisticci; i ritardi e le inadempienze della Regione Basilicata in merito alla bonifica del SIN Valbasento".

"Chiediamo alla politica locale e regionale di adottare tutti gli strumenti cautelativi necessari alla tutela della salute dei cittadini e dell'ambiente", aggiungono i rappresentanti e citano uno studio. "Sono anni - si afferma in una nota - che sul territorio si parla di temi legati alla salute e all'ambiente. Basti pensare all'ultimo Rapporto del Progetto SENTIERI (realizzato dall'Istituto Superiore di Sanità), che ha riscontrato, per il periodo 2006-2013, un eccesso di mortalità per patologie neoplastiche e cardiovascolari nei Comuni che si affacciano sulla Valbasento".

In tal senso invocano un intervento del Comune di Pisticci. E scelgono Matera per mettere maggiormente in evidenza la protesta.
  • Ambiente
Altri contenuti a tema
A Matera si pianta “Un albero per ogni nato” A Matera si pianta “Un albero per ogni nato” Si parte al Parco IV Novembre
I Verdi chiamano a raccolta le associazioni ambientaliste I Verdi chiamano a raccolta le associazioni ambientaliste L’obiettivo è costruire insieme una città green e sostenibile
Verdi: “Si dichiari lo stato di emergenza climatica e ambientale” Verdi: “Si dichiari lo stato di emergenza climatica e ambientale” La richiesta al sindaco del portavoce cittadino Montemurro
"Una costituente ecologista che riunisca tutte le persone di buona volontà" "Una costituente ecologista che riunisca tutte le persone di buona volontà" La proposta del senatore Saverio De Bonis
Olimpiadi invernali 2026, gli auguri di Matera2019 Olimpiadi invernali 2026, gli auguri di Matera2019 Con Cortina c'è già un protocollo per i Mondiali di sci alpino del 2021
Aumentano i "no" al progetto di Matera2019 nella gravina Aumentano i "no" al progetto di Matera2019 nella gravina Associazioni ambientaliste contrarie alla ragnatela d'acciaio
Earth Hour, il Wwf sceglie Matera Earth Hour, il Wwf sceglie Matera La città dei Sassi sarà la sede operativa dell’iniziativa
Emissioni nocive dai cementifici di Barile E Matera Emissioni nocive dai cementifici di Barile E Matera Pedicini ne ha parlato in un'intervista a "Zero Waste Europe"
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.