taxi e Ncc
taxi e Ncc
Vita di città

Accordo per la tassa d’ingresso ambientale

Associazioni di categoria plaudono. Ridotto il tributo per i mezzi di trasporto persone

Il Comune fa una mezza retromarcia sulle tassa di ingresso ambientale, un tributo previsto dall'amministrazione comunale per i mezzi autorizzati al trasporto persone, e incassa il plauso delle associazioni di categoria.

Cna, Confapi e Anitrav si sono complimentati per il coraggio di fare un passo indietro avuto dall'amministrazione comunale, che ha rivisto al ribasso le proprie richieste relative al tributo che tassisti e noleggiatori avrebbero dovuto corrispondere alle casse comunali per accedere alle zone ztl della città.

La controversia era nata allorquando l'assessore Montemurro aveva comunicato le nuove tariffazioni previste dal governo cittadino per l'ingresso nelle zone a traffico limitato. In un primo momento l'amministrazione aveva stabilito che sia i taxi che i noleggiatori, per entrare in zona a traffico limitato, dovessero versare alle casse comunali 500 euro.

Dopo un lungo braccio di ferro, si è addivenuti alla affermazione di un principio sulla base del quale poi sono state stilate le nuove tabelle. Il principio è chiaro: chi inquina di più o ha una maggiore capacita di portata, paga di più; viceversa chi invece inquina meno e trasporta meno persone, pagherà ovviamente di meno. Sono escluse dalla tassazione le vetture ad emissione zero, o a bassa emissione come auto elettriche, a metano, o a gpl.

Adesso secondo l'accordo raggiunto, invece, le tariffe sono di gran lunga inferiori. Infatti, ad esempio, per una vettura Euro 4, la tassa di ingresso ambientale varierà dai 41 euro di una auto che può trasportare tre persone, alle 124 euro per una nove posti. Le associazioni di categoria non nascondono la propria soddisfazione convinte che le obiezioni mosse all'amministrazione fossero giuste e per questo accolte dall'amministrazione.

Adesso la palla passa nelle mani del Comune che dovrà quanto prima predisporre un regolamento per disciplinare lo svolgimento del servizio.
  • Trasporti
Altri contenuti a tema
Matera 2019, navette aggiuntive per stazione ed aeroporto Matera 2019, navette aggiuntive per stazione ed aeroporto Il Comune stipula convenzione con la Provincia che si accollerà l’onere del servizio
Pioggia nel bus Matera-Irsina, cresce l'indignazione Pioggia nel bus Matera-Irsina, cresce l'indignazione Ugl: "Studenti-pendolari con l'ombrello"
1 Piano dei trasporti e mobilità per il 19 gennaio a Matera Piano dei trasporti e mobilità per il 19 gennaio a Matera Per cerimonia inaugurale di Matera2019
In arrivo un servizio aggiuntivo bus per studenti In arrivo un servizio aggiuntivo bus per studenti Due corse in più per gli studenti decise dal Comune
Ministro Lezzi a Matera, sotto esame i cantieri ed anche i trasporti Ministro Lezzi a Matera, sotto esame i cantieri ed anche i trasporti Saranno incrementate le navette che collegano con l'aeroporto di Bari
Cinquanta posti auto in più con il parcheggio vicino ai Sassi Cinquanta posti auto in più con il parcheggio vicino ai Sassi Recuperata una struttura già esistente ma chiusa da dieci anni
Piani del traffico e della mobilità, il Comune è pronto Piani del traffico e della mobilità, il Comune è pronto L’amministrazione attende manifestazioni di interesse per Put e Pums
Pranzo di beneficenza per l'acquisto di un pulmino per disabili Pranzo di beneficenza per l'acquisto di un pulmino per disabili "Una risposta concreta ai bisogni, di anziani, di malati di persone con disabilità"
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.