Maltempo a Matera
Maltempo a Matera
Enti locali

Allagamenti per le piogge, il Comune punta sui palombari riposti

Sono drenaggi di acqua. L'ente si candida a un bando

"Palombari riposti". Questa la soluzione allo studio dell'amministrazione comunale per il problema degli allagamenti provocati dalle ultime piogge. Non basta, secondo il sindaco Domenico Bennardi, la pulizia delle caditoie.

"Ad ogni temporale (non c'è nemmeno bisogno di chiamarle "bombe d'acqua") alcune zone della città puntualmente si allagano. Stiamo continuando a fare un lavoro di pulizia delle caditoie - dice il primo cittadino - che sta portando alla luce un'enorme quantità di materiale, segno evidente che in passato questa attività non deve essere stata così frequente". Ma questi interventi non possono risolvere il problema. "Possono senz'altro servire a mitigare un problema che pero è molto più ampio - sottolinea - perché la nostra città negli anni ha progressivamente perso la naturale capacità di drenare l'acqua piovana. L'eccessiva cementificazione, dagli anni '80 in poi, ha determinato aree in cui le nostre strade, le nostre piazze sono diventate una pellicola impermeabile. Se a questo aggiungiamo i problemi legati ai cambiamenti climatici repentini, il problema non è assolutamente da sottovalutare".

Il Comune ha partecipato ad un bando sui cambiamenti climatici per attingere risorse. La risposta dell'amministrazione comunale al problema degli allagamenti e della impermeabilità si chiama "Palombari Riposti". "Non abbiamo inventato nulla - spiega Bennardi - abbiamo semplicemente "copiato" quello che facevano i nostri avi, cioè scavare i palombari per la raccolta delle acque. Il progetto dei "Palombari Riposti" prevede, ovviamente, tecnologie moderne ma l'idea è la stessa, quella del drenaggio sostenibile che permetterà di andare a ridurre e controllare il drenaggio di acque piovane lungo le strade di accesso al centro storico per evitare le 'cascate' che siamo abituati a vedere in occasioni di forti piogge, attualizzando un sistema che appartiene alla genialità dei nostri avi. Solo una progettazione adeguata può risolvere un problema così complesso dei sottoservizi del centro storico e delle aree annesse. Occorrerà tempo ma la strada è segnata. Un ringraziamento all'assessore ai Lavori pubblici, Graziella Corti, che sta lavorando al progetto dei "Palombari Riposti" e all'assessore all'Ambiente, Lucia Summa, che con la ditta incaricata dal Comune si sta occupando della pulizia delle caditoie".
  • Maltempo
  • Domenico Bennardi
Altri contenuti a tema
Gelate di aprile, indennizzi per le aziende agricole danneggiate Gelate di aprile, indennizzi per le aziende agricole danneggiate Sono interessati 14 Comuni della provincia di Matera
Giunta Bennardi, settembre mese di rimpasto? Giunta Bennardi, settembre mese di rimpasto? “Campo Democratico” chiede strada nell’esecutivo
“Matera pronta a collaborare per l’accoglienza dei profughi afghani” “Matera pronta a collaborare per l’accoglienza dei profughi afghani” Il sindaco Bennardi annuncia anche l’adesione all’iniziativa degli Stati Generali delle Donne
Isole pedonali no Bike, ordinanza per renderle più sicure Isole pedonali no Bike, ordinanza per renderle più sicure Bennardi difende il provvedimento che limita bici e monopattini
Murgia Timone, consegna lavori Parco Storia dell’Uomo Murgia Timone, consegna lavori Parco Storia dell’Uomo Ultimate le ultime opere. Il sindaco Bennardi fa il punto della situazione
Assestamento bilancio, M5S difende l’operato dell’amministrazione Assestamento bilancio, M5S difende l’operato dell’amministrazione I Cinque stelle soddisfatti dell’azione amministrativa della Giunta Bennardi a dieci mesi dall’insediamento
Bennardi: “il Cinema può e deve svolgere un ruolo trainante” Bennardi: “il Cinema può e deve svolgere un ruolo trainante” Intervento del Sindaco dopo le dichiarazioni di Roberto Stabile, presidente della Lucana Film Commission
Inaugurazione Parco dei Comuni a Potenza, Matera non invitata Inaugurazione Parco dei Comuni a Potenza, Matera non invitata Dispiaciuto il sindaco Bennardi per la mancata mail: “Una telefonata o messaggio, avrebbe evitato il malinteso”.
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.