Concerto
Concerto
Politica

Bando eventi fino al 2020: cosa si sta aspettando?

Il consigliere comunale di Matera Daniele Fragasso chiede spiegazioni all'assessore Adriana Poli Bortone

Se il bando per gli eventi è pronto da febbraio scorso, cosa si sta aspettando? Questo l'interrogativo lanciato dal consigliere comunale di Matera, Daniele Fragasso, all'assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Matera, Adriana Poli Bortone, alla quale chiede di accelerare i tempi per poter stilare così un calendario di appuntamenti esteso fino a maggio 2020, degno di una città designata Capitale europea della Cultura e che, soprattutto, possa far circolare l'economia nella Città dei Sassi portandovi un turismo sempre più di qualità.

Di seguito la nota integrale inviata alla Redazione di MateraLife:
"È dal 14 febbraio che l'assessore Poli Bortone è pronta col bando per gli eventi fino al 20 maggio 2020. Per la prima volta il comune di Matera potrebbe dotarsi di un calendario preciso con regole altrettanto precise che garantirebbero tutti gli operatori del settore turismo dopo anni di incertezze e ritardi. Il Pd però (è bene che lo si sappia una volta per tutte) "forte" della sua sconfitta, continua a tentare di bloccare un'attività che per la prima volta ha visto insediarsi un tavolo di concertazione per gli eventi e l'utilizzo della tassa di soggiorno. È chiaro ed evidente che questo Pd, in larga parte vecchio, abituato alle clientele e all'assistenzialismo, non solo non produce attività politica per la città, ma paralizza lo sviluppo della città, abituato come è a rispondere ad una sola regola: la prepotenza.

E noi che abbiamo voluto e sostenuto un sindaco galantuomo e colto quale è De Ruggeri, proprio per creare forte discontinuità rispetto all'amministrazione precedente, non possiamo più tollerare che sindaco ed assessori di spessore culturale siano ostacolati da soggetti che dopo la chiara debacle del 4 marzo ancora pensano di avere argomenti "convincenti" per tenere in pugno un insieme di transfughi che, eletti per il cambiamento, hanno poi preferito un oscuro ritorno alla mediocrità di un tempo.

Le recenti perfomances violente in commissione cultura, di chi 3 anni fa è stato sonoramente sconfitto alle elezioni comunali (e che continua a collezionare sconfitte), che ha svelato il suo volto indubbiamente stalinista quando ha dichiarato di infischiarsene dei tavoli di concertazione e degli operatori del turismo, danno all'amministrazione del sindaco in particolare, la falsa immagine di un brutto passato che noi e la maggior parte dei cittadini vogliono fortemente cancellare.

Da giovane che vuole continuare a credere che esiste ancora la buona politica interpretata da persone colte e mai violente, non posso che fare un estremo appello a quei consiglieri che hanno cambiato disinvoltamente casacca invitandoli a riconquistare libertà di pensiero e di azione e soprattutto dignità, ritornando in quello schieramento che vuole davvero cambiamento, trasparenza, democrazia e partecipazione. Cioè quello che con l'assessorato al turismo stiamo faticosamente facendo.

Chi pensa di continuare a sperare di far fallire il progetto per proseguire calpestando le regole e soffocando le giuste speranze di noi giovani materani, è sulla strada sbagliata. Si dia il via subito al bando per gli eventi che potrà portare economia e qualità di turismo. Se così non sarà, bisognerà chiarire sino in fondo e una volta per tutte ai cittadini qualche situazione che non fa certamente bene alla città, con le conseguenze che ciascuno può immaginare".
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Matera sempre più ombelico d’Europa Matera sempre più ombelico d’Europa La città dei Sassi protagonista in due iniziative con Malta e Lussemburgo
Botteghe in vetrina con i "percorsi accoglienti" Botteghe in vetrina con i "percorsi accoglienti" Lanciato il progetto per la valorizzazione dell'artigianato
I turisti diventano "materani adottivi" I turisti diventano "materani adottivi" Con una "app". Iniziativa di Confindustria
1 Cresce il turismo a Matera, le proposte di Confapi Cresce il turismo a Matera, le proposte di Confapi "Necessarie nuove risorse finanziarie e la lotta all’abusivismo e all’evasione fiscale"
Matera alla prova generale del grande turismo Matera alla prova generale del grande turismo Iniziato il lungo ponte festivo. Molte restrizioni alla circolazione stradale
“Cta e-bike”, un progetto di turismo sostenibile “Cta e-bike”, un progetto di turismo sostenibile Incontro a Palazzo di Città tra amministrazione e responsabili del Centro Turistico Acli
2 Turismo, pienone a Matera. "Ma le paghe sono da schiavi" Turismo, pienone a Matera. "Ma le paghe sono da schiavi" La forte denuncia della Cgil
Matera meta preferita di primavera Matera meta preferita di primavera La città dei Sassi tra le più richieste d’Italia
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.