Card bonus idrocarburi
Card bonus idrocarburi
Territorio

Basilicata, dibattito sull’ultima tranche bonus benzina 2012

Posizioni condivise di maggioranza e opposizione. Lacorazza perplesso sulla fattibilità delle proposte.

Si infittisce il dibattito politico regionale riguardo un ripensamento sulla destinazione di risorse contenute nell'ultima tranche del bonus benzina, annualità 2012. Un bottino ancora non stanziato da circa 95 milioni di euro, inizialmente destinato ai patentati lucani, poi ripensato per tutti i residenti in Regione, ed adesso rimesso ulteriormente in discussione.

La posizione della maggioranza regionale di centro-sinistra ha definito la sua linea in una riunione. Per la componente politica guidata dal presidente della Regione, Marcello Pittella, le risorse dovranno essere ricollocate e stanziate a tutti i comuni lucani: non solo quelli in difficoltà di bilancio,in primis il capoluogo potentino, ma anche per quelli virtuosi.

Dello stesso parere l'opposizione nei suoi componenti, dalla coppia Viceconte-Taddei al duo Mollica-Pace. Quest'ultimo, tramite nota stampa, ha comunicato la sua ferma posizione: "Non ci interessano le primogeniture. La rimodulazione del fondo relativo alla card carburante e' la strada sulla quale lavorare per dare sostegno non solo alla città di Potenza ma anche agli altri comuni che si trovano nelle medesime condizioni".

Di tutt'altro avviso il presidente del consiglio regionale, Piero Lacorazza, in area democratica. "Non sono pochi gli scogli tecnici - afferma perplesso Lacorazza - che dovranno essere superati per un eventuale utilizzo di queste risorse in forme diverse dal bonus carburanti, che ribadisco sarà l'ultimo poiché abolito dalla cosiddetta legge Sblocca Italia". E tiene a precisare: "Se dovessero saltare le prime ipotesi di soluzione sono pronto a discutere, se si dovessero superare i problemi tecnici amministrativi nei competenti Ministeri, se impegnare tutte le risorse o utilizzarle parzialmente".

Successivamente la decisione presa dalla Regione, la palla passerà al Ministero per lo sviluppo economico che potrà sciogliere tecnicamente la questione.
  • Regione Basilicata
  • Bonus idrocarburi
  • Piero Lacorazza
Altri contenuti a tema
Elezioni regionali: secondo giorno di voto, cresce attesa per risultati Elezioni regionali: secondo giorno di voto, cresce attesa per risultati Ieri affluenza al 37,74%. Alle 15 urne chiuse e inizio spoglio
Elezioni regionali: tre candidati a presidente e 13 simboli Elezioni regionali: tre candidati a presidente e 13 simboli Inizia la campagna elettorale per il voto del 21 e del 22 aprile
Lunedì Giorgia Meloni in Basilicata per firma accordo coesione Lunedì Giorgia Meloni in Basilicata per firma accordo coesione Incontro a Potenza, nell'Università
Elezioni regionali: finora quattro i candidati a presidente (salvo altre sorprese) Elezioni regionali: finora quattro i candidati a presidente (salvo altre sorprese) La situazione a cinque giorni dalla presentazione delle liste
Pd e M5S si ricompattano: Marrese candidato del centrosinistra Pd e M5S si ricompattano: Marrese candidato del centrosinistra Il presidente della Provincia mette tutti d’accordo
Elezioni regionali: in Basilicata si vota il 21 e il 22 aprile Elezioni regionali: in Basilicata si vota il 21 e il 22 aprile Decreto del presidente Bardi. Non c'è accorpamento con le Europee
Basilicata e Puglia, firmato accordo sull'acqua Basilicata e Puglia, firmato accordo sull'acqua Bardi: "Porterà maggiori vantaggi ai lucani"
Iniziano i concorsi per la Regione, le informazioni utili Iniziano i concorsi per la Regione, le informazioni utili Una sede delle prove è a Matera (Venusio)
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.