Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Calendario del prossimo anno scolastico, inizio il 13 settembre

Possibilità di anticipo al massimo di tre giorni

L'anno scolastico 2021-2022 inizierà in Basilicata il 13 settembre 2021 e si concluderà l'8 giugno 2022 per la scuola primaria e secondaria e il 30 giugno 2022 per la scuola dell'infanzia. Lo stabilisce una delibera approvata dalla Giunta Regionale, su proposta dell'assessore alla Istruzione-Formazione Francesco Cupparo, insieme alla possibilità per le singole istituzioni scolastiche autonome, di intesa con gli Enti locali erogatori dei servizi scolastici, "di anticipare per un massimo di tre giorni la data di inizio delle attività didattiche, sulla base di comprovate esigenze".

Il calendario 2021/2022 prevede complessivamente 209 giorni utili di lezione per la scuola primaria e secondaria e 228 giorni per la scuola dell'infanzia, dei quali non meno di 200 giorni vincolati a lezione, che si riducono rispettivamente a 208 e 227 nell'ipotesi che la ricorrenza del Santo Patrono cada un giorno in cui siano previste lezioni. E' inoltre disposto che le Istituzioni scolastiche, nell'esercizio della propria autonomia, in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell'Offerta Formativa, definiscano gli eventuali adattamenti del proprio calendario scolastico all'interno dei 209 giorni fissati e nel rispetto delle determinazioni stabilite, tenendo conto anche di eventi non prevedibili che possono comportare la sospensione o la riduzione del servizio scolastico.

Cupparo sottolinea che "dopo la proposta del Tavolo Tecnico Interistituzionale permanente in materia di istruzione e formazione, la data del 13 settembre prossimo per l'avvio del nuovo anno scolastico ha trovato ampia condivisione da parte degli assessori della competente Commissione delle Regioni".

L'assessore evidenzia che "l'anno scolastico che si sta per concludere con gli esami di maturità è stato fortemente segnato dalla pandemia. Un riconoscimento è dovuto ai dirigenti scolastici, al personale della scuola, a ragazzi e famiglie che hanno dato prova di reagire con grande responsabilità. La scuola lucana di fronte alla necessità del ricorso alla didattica a distanza non si è fatta trovare impreparata ed ha seguito il percorso dell'innovazione grazie anche agli strumenti informatici che la Regione ha contribuito per la dotazione. L'auspicio – conclude l'assessore – è che il nuovo anno scolastico, attraverso l'intensificazione della campagna vaccinale estesa ai ragazzi, possa svolgersi in piena sicurezza e possa tornare nella normalità".
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Scuola senza riscaldamento, i genitori scrivono al Prefetto Scuola senza riscaldamento, i genitori scrivono al Prefetto Costituito comitato per alcune classi di piazza degli Olmi
Scuola: in provincia di Matera altri 500 alunni in meno Scuola: in provincia di Matera altri 500 alunni in meno A causa della riduzione demografica
Scuola in piazza degli Olmi, trasferite le aule Scuola in piazza degli Olmi, trasferite le aule Spostate in altri due plessi. Questa la soluzione per il problema del riscaldamento
Green Game: Partito il tour nelle scuole di Matera! Green Game: Partito il tour nelle scuole di Matera! Danno il via gli studenti dell'ITCG "Loperfido - Olivetti"
L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico "Va reso definitivo il limite di 500 e 300 studenti per istituto"
Consegnati i diari della Polizia di Stato Consegnati i diari della Polizia di Stato Incontro all'istituto comprensivo "Giovanni Pascoli" di Matera
Si ricomincia, studenti lucani sono 70mila Si ricomincia, studenti lucani sono 70mila I dati del nuovo anno scolastico in Basilicata
Scuola: lunedì la prima campanella Scuola: lunedì la prima campanella Messaggio di auguri del presidente Bardi
© 2001-2023 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.