Parcheggio viale delle Nazioni Unite
Parcheggio viale delle Nazioni Unite
Vita di città

Comune, la malagestione dei parcheggi

La denuncia di Pedicini

Mentre sopraggiungono le tempestive tasse autunnali, il consigliere comunale, Adriano Pedicini, critica il lavoro dell'amministrazione comunale in materia di profitto derivante dalla concessione di servizi "per i quali non si incassa nulla, anzi ci si rimette".

Pedicini osserva la questione che ruota attorno alla gestione parcheggi: "Dovrebbero entrare nelle casse dell'amministrazione economie certe. A nulla è servito il nuovo bando sui parcheggi, anzi la situazione si è aggravata, con la confusione e l'incapacità di mettere a regime i parcheggi. Quello di via delle Nazioni Unite e quello di via Casalnuovo chiusi da sempre, sono l'esempio di come la cosa pubblica venga gestita. Nonostante ciò alcun provvedimento viene preso".

Secondo Pedicini, il cittadino deve far fronte a una gran penuria di parcheggi e a un aumento smisurato delle contravvenzioni: "Basti pensare che in poco più di 2 anni le contravvenzioni rilevate dai soli ausiliari della sosta, in aree blu, sono 34.342 per un importo di circa un milione di €, denaro che non entra nelle casse del comune perché il 40% è destinato alla società che rileva le sanzioni". E rincara la dose, proseguendo: "È difficile trovare valide spiegazioni: dopo due anni dal bando dove si erano definiti nuovi criteri, uno tra questi quello di ridurre dal 40 al 5% il compenso sulle contravvenzioni al C.d.S.; di rendere funzionanti i parcheggi chiusi; di offrire un miglior servizio alla comunità; di avere entrate certe per le asciutte casse del Comune, si è in una situazione ancor più grave".

Sono presenti - sempre nell'ambito della gestione parcheggi - anche decisioni giudiziarie che possono danneggiare la comunità e il consigliere ne porta un esempio: "Ad oggi il concessionario delle aree blu, vanta un credito di circa 90.000 euro nonostante non abbia mai versato i canoni per la gestione delle aree, perché dagli affitti scomputa la quota spettante dall'aggio del 40% derivante dalle contravvenzioni. Situazione assurda, senza alcuna logica: il Comune non paga le contravvenzioni, il gestore non paga il canone". Un'incertezza che perdura da anni "rimasta nella inerzia più totale nonostante un bando abbia determinato un vincitore della gara nella stessa società che oggi gestisce i parcheggi che se pur si sia aggiudicata la gara, impugna il provvedimento e chiede l'annullamento del bando che lei stessa ha vinto".

Pedicini conclude con un affondo deciso: "Una questione senza alcuna trasparenza lasciata nello stesso abbandono di come giacciono le pregevoli strutture costate milioni di euro; senza alcuna limpida e sana decisione da parte di chi gestisce la cosa pubblica che riconosce, come unica soluzione a ripianare i bilanci, quella di aumentare le tasse".
  • Adriano Pedicini
  • Comune di Matera
  • Parcheggio
Altri contenuti a tema
Randagismo felino, collaborazione tra Comune e ASM Randagismo felino, collaborazione tra Comune e ASM Avviato il percorso di riconoscimento delle colonie di gatti
Progetto Parco del Campo, presentato studio di fattibilità Progetto Parco del Campo, presentato studio di fattibilità Gli elaborati tecnici illustrati al Comune
Bonus gas, il Comune di Matera per ora non attiva lo sportello Bonus gas, il Comune di Matera per ora non attiva lo sportello L'Anci e i Comuni hanno ricevuto notizie confuse dalla Regione
Efficientamento energetico, lampade a led nelle scuole Efficientamento energetico, lampade a led nelle scuole 709 i corpi illuminanti sostituiti
Progetti di giustizia riparativa con minori Progetti di giustizia riparativa con minori Servizio svolto presso alcuni parchi della città
Matera si prepara ad accogliere Papa Francesco Matera si prepara ad accogliere Papa Francesco In moto la macchina organizzativa per il Congresso Eucaristico Nazionale e alla Messa con il Santo Padre
Mercatini e sagre, grandi aspettative a Matera Mercatini e sagre, grandi aspettative a Matera Obiettivo: incoraggiare attività attrattive legate al turismo enogastronomico e dell’artigianato
Pubblicato l'avviso biennale "Eventi in città" 2022 e 2023 Pubblicato l'avviso biennale "Eventi in città" 2022 e 2023 Il Comune di Matera lancia una programmazione che va fino al 6 gennaio 2024
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.