Tamponi per monitoraggio sanitario
Tamponi per monitoraggio sanitario
Ospedale e sanità

Covid, a rischio indennità malattia di inizio e fine quarantena

L’allarme lanciato dai medici di base

LA Federazione Italiana Medici di Medicina Generale della Basilicata mette in guardia sulle falle presenti nel sistema di rilevamento dei casi covid nella regione che metterebbero a rischio l'indennità di malattia inizio e fine quarantena. La Fimmg ha registrato alcune criticità circa il sistema di funzionamento della piattaforma informatica utilizzata per la gestione dei casi covid.

"Innanzitutto quella dei pazienti conteggiati più volte nelle statistiche regionali per via di tamponi di controllo ripetuti nel tempo con esito positivo e quella, all'opposto, di pazienti non conteggiati affatto, a causa di tamponi eseguiti ma con "esito non noto" in piattaforma"- affermano dall'associazione, augurandosi che questi numeri si compensino fra loro, anche se la cosa non è data per scontata. Il problema si pone allorquando si verificano casi di positività comunicati a voce e non registrati. Infatti, ai pazienti il cui esito di positività viene comunicato solo telefonicamente, per ragioni non chiare, le registrazioni in piattaforma non vengono conteggiate nelle statistiche regionali.

Un dato confermato anche dai tecnici della società informatica addetti alla manutenzione del sistema- sottolineano dalla Fimmg.

Senza dimenticare la questione che riguarda la mancata o tardiva notifica degli uffici sanitari relativamente alle disposizioni di isolamento dei pazienti positivi o di quarantena dei loro contatti stretti, che per norma dovrebbero essere comunicato tramite posta elettronica certificata sia al paziente, che al medico curante e al sindaco della città di residenza. In mancanza di queste comunicazioni ufficiali, per i lavoratori dipendenti posti in quarantena - avvertono dalla Fimmg – c'è il rischio "di perdere le indennità di malattia qualora l'INPS, ad una successiva verifica, rilevasse l'assenza del provvedimento di competenza della sanità pubblica".

Aggiungendoci anche il carico oneroso di lavoro che spetta agli uffici comunali per delle richieste di certificati di fine quarantena, non ammissibili, visto che ci si trova in assenza di documentazione "per pratiche mai aperte e protocollate".

Per queste ragioni l'associazione dei medici di famiglia suggerisce di inserire nella piattaforma informatica una sezione dedicata ai Certificati, in maniera da agevolare e semplificare l'invio dei provvedimenti di inizio e fine isolamento o quarantena, così da evitare di penalizzare persone già messe a dura prova dalla pandemia.
  • Sanità
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Bardi: "I ricoverati in ospedale per Covid sono non vaccinati" Bardi: "I ricoverati in ospedale per Covid sono non vaccinati" Il presidente lucano aggiorna la situazione
Concorsi per medici, pubblicati i bandi per 63 assunzioni Concorsi per medici, pubblicati i bandi per 63 assunzioni Lavoreranno nella Asm, nella Asp e all'ospedale San Carlo
Hub vaccinale presso la sede della Datacontact Hub vaccinale presso la sede della Datacontact L’azienda tra le prime a rispondere all’appello di Confindustria “Fabbriche luoghi di comunità”
Sanità: nuovo numero verde regionale Sanità: nuovo numero verde regionale Per chiamare il Cup e prenotare visite e prestazioni specialistiche
Covid: due casi di variante Delta a Matera Covid: due casi di variante Delta a Matera Comunicazione del presidente Vito Bardi
Buoni spesa, è partita l’erogazione Buoni spesa, è partita l’erogazione Il Comune distribuisce voucher alle famiglie in difficoltà economiche
Covid: metà popolazione lucana ha ricevuto almeno una dose di vaccino Covid: metà popolazione lucana ha ricevuto almeno una dose di vaccino Matera: dal 28 al 30 giugno i richiami Astrazeneca degli open day di aprile
Anche la Basilicata è in area bianca Anche la Basilicata è in area bianca Come tutto il resto dell'Italia, tranne la Val d'Aosta
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.