Closed
Closed
Enti locali

Crisi dell'economia, Regione stanzia 53 milioni di euro

Per contributi a fondo perduto alle imprese per il periodo di stop

Due interventi, per un totale di 53 milioni di euro, sono stati deliberati dalla giunta Bardi in Basilicata per sostenere l'economia. Il primo, finanziato con 30 milioni di euro, prevede l'assegnazione di un contributo a fondo perduto per liquidità e ripresa in sicurezza alle microimprese (comprese le ditte individuali) operanti nei settori industria, commercio, artigianato, ristorazione senza somministrazione, servizi alla persona, sport, industria culturale e trasporti; il secondo, denominato ''Pacchetto turismo Basilicata'' e finanziato con 23 milioni di euro, sosterrà con contributi a fondo perduto a strutture ricettive, stabilimenti balneari, agenzie di viaggio, tour operator e ristorazione.

I beneficiari del primo avviso pubblico sono le imprese chiuse dal 12 marzo e almeno fino al 13 aprile a causa delle disposizioni del governo per il Covid-19: nel loro caso il contributo dipende dal numero di lavoratori occupati a tempo pieno nel 2019 ed iscritti nel libro unico del lavoro dell'impresa (mille euro per le microimprese con zero addetti, 2mila euro fino a 5 addetti e 3mila euro da 6 a 10 addetti).

Il secondo bando ha lo scopo di sostenere le attività turistiche con un contributo calcolato in funzione del volume di affari realizzato l'anno scorso. Per strutture ricettive, stabilimenti balneari e ristorazione il contributo a fondo perduto sarà calcolato in funzione del volume di affari realizzato l'anno scorso e potrà variare da un valore minimo di 2.000 euro e fino ad un massimo di 10.000 euro; per B&B e case vacanze senza partita Iva è riconosciuto un contributo a fondo perduto forfettario pari a 1.500 euro; per agenzie di viaggio e tour operator il contributo a fondo perduto sarà calcolato in funzione del volume di affari, inerente l'attività dell'impresa connessa solo alla sede/ filiali dell'agenzia ubicata/e sul territorio della regione Basilicata, e potrà variare da un valore minimo di euro 2.000 e fino ad un massimo di 10.000.

''La pandemia Covid-19 – commenta il presidente della Regione Vito Bardi - ha colpito duramente la Basilicata determinando un'emergenza economica e sociale che sta producendo risvolti negativi per tutti i settori produttivi con rallentamenti nella produzione, chiusure forzate e interruzioni delle attività. Intendiamo dare ossigeno alle piccole realtà produttive che a causa dei provvedimenti di contenimento hanno subito la chiusura delle attività con conseguenti problemi di liquidità per coprire i costi di gestione e sostenere le spese per le riaperture in sicurezza''.

Il sostegno finanziario a fondo perduto è necessario ''a garantire un ravvio in sicurezza di quelle attività che rischiano di non poter proprio riaprire, al fine anche di evitare perdita di posti di lavoro'', osserva Bardi. A questi provvedimenti si aggiungono le precedenti misure che riguardano gli incentivi allo smart working (3 milioni di euro), il potenziamento dei servizi dell'emergenza sanitaria (6 mln), il sostegno alle attività imprenditoriali socio - assistenziali (9,660 mln), il bonus liberi professionisti (4 mln), il fondo per i piccoli prestiti (9 mln), il fondo social card Covid 19 (3 mln), il contributo alle Caritas e i fondi contro le eccedenze alimentari (1,2 mln) e l'incremento di 3,88 mln per il fondo destinato ai prestiti alle imprese cooperative.

"L'impegno di queste significative risorse rappresenta il segnale concreto che la Regione Basilicata intende lanciare ai lucani in difficoltà - sottolinea il governatore lucano - per il superamento di questa difficile congiuntura scaturita con il coronavirus. Un messaggio chiaro rivolto ai lucani perché nessuno si senta abbandonato dalla giunta Bardi''. Intanto prosegue il confronto con il mondo delle imprese e le organizzazioni di categoria. Domani altro confronto sempre sui temi del rilancio economico.
  • Economia
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Covid-19: poche vaccinazioni, cambia l'organizzazione Covid-19: poche vaccinazioni, cambia l'organizzazione Comunicazioni della ASM per i punti vaccinali di Matera e provincia
Economia della Basilicata, la ripresa è in frenata Economia della Basilicata, la ripresa è in frenata Stime di Banca d'Italia per il periodo gennaio settembre 2022
Rapporto annuale della Banca d'Italia sull'economia lucana Rapporto annuale della Banca d'Italia sull'economia lucana Ripresa del turismo. Le estrazioni di petrolio e gas compensano i problemi del polo dell'auto
Riceve contributi Covid ma senza avere requisiti, denunciato Riceve contributi Covid ma senza avere requisiti, denunciato Indagine della Guardia di finanza di Matera
ASM: i nuovi orari dei centri vaccinali ASM: i nuovi orari dei centri vaccinali Per le somministrazioni anti-Covid. Ecco il nuovo calendario
Chiude il centro vaccinale in via Sallustio Chiude il centro vaccinale in via Sallustio Lunedì ultimo giorno di somministrazioni presso la sala consiliare "Pasolini"
Asm: parte la somministrazione dei farmaci antivirali Asm: parte la somministrazione dei farmaci antivirali Per la cura del Covid dei pazienti non ricoverati
Bardi: "Nessun privilegio per i tamponi, ero obbligato a farli" Bardi: "Nessun privilegio per i tamponi, ero obbligato a farli" Il governatore interviene sul caso sollevato dopo l'inchiesta di Potenza
© 2001-2023 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.