Scuola Primaria Nitti
Scuola Primaria Nitti
Territorio

Ordine architetti: "Condividere le scelte urbanistiche"

Intervento sulla scuola "Nitti" e sulla pianificazione

Sul dibattito che si è acceso in città sulle sorti della scuola Nitti interviene anche l'ordine degli architetti , Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Matera che intende mettere a fuoco alcune questioni prioritarie rispetto alla tutela del patrimonio architettonico della città.

"Il patrimonio costruito va tutelato e preservato e in questa ottica non rientra la cristallizzazione dell'esistente ma la sua valorizzazione"- queste le dichiarazioni del presidente dell'ardine degli architetti Pantaleo De Finis, a margine delle polemiche scaturite nei giorni scorsi sulle notizie che vorrebbero l'abbattimento della scuola primaria Nitti, esempio di architettura moderna progettata da Luigi Piccinato, noto architetto artefice del piano regolatore varato nel 1953 dalla città di Matera e autore di numerosi edifici della città dei Sassi, come il mercato ortofrutticolo coperto, la chiesa del rione Serra Venerdì; o, ancora, la scuola, la Chiesa e del quartiere "Borgo Venusio".

De finis, pone l'accento sull'importanza della pianificazione urbanistica e il ruolo degli edifici come testimonianze della cultura e dell'architettura moderna. Per questo l'abbattimento della Nitti, sarebbe un controsenso. Anche perché se è vero che "Sicuramente l'urbanistica non è una disciplina statica. Le città si costruiscono per le persone e non sono le persone che devono subire le scelte urbanistiche"- come afferma De Finis, è anche vero però che – sostiene lo stesso presidente dell'ardine degli architetti "Il patrimonio costruito va tutelato e preservato e in questa ottica non rientra la cristallizzazione dell'esistente ma la sua valorizzazione. Ne va dell'identità di una comunità.".

In conclusione, secondo Pantaleo De Finis sarebbe utile una sorta di patto di conservazione, con la trasformazione e valorizzazione del patrimonio che passi dalla condivisione di scelte e programmi.
  • Scuola
  • Scuola elementare
  • Architettura
Altri contenuti a tema
Scuola senza riscaldamento, i genitori scrivono al Prefetto Scuola senza riscaldamento, i genitori scrivono al Prefetto Costituito comitato per alcune classi di piazza degli Olmi
Scuola: in provincia di Matera altri 500 alunni in meno Scuola: in provincia di Matera altri 500 alunni in meno A causa della riduzione demografica
Scuola in piazza degli Olmi, trasferite le aule Scuola in piazza degli Olmi, trasferite le aule Spostate in altri due plessi. Questa la soluzione per il problema del riscaldamento
Green Game: Partito il tour nelle scuole di Matera! Green Game: Partito il tour nelle scuole di Matera! Danno il via gli studenti dell'ITCG "Loperfido - Olivetti"
L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico "Va reso definitivo il limite di 500 e 300 studenti per istituto"
Progetto Parco del campo, architetti materani non coinvolti Progetto Parco del campo, architetti materani non coinvolti Il gruppo "Innovativi" contesta la mancanza di un confronto cittadino
Consegnati i diari della Polizia di Stato Consegnati i diari della Polizia di Stato Incontro all'istituto comprensivo "Giovanni Pascoli" di Matera
Si ricomincia, studenti lucani sono 70mila Si ricomincia, studenti lucani sono 70mila I dati del nuovo anno scolastico in Basilicata
© 2001-2023 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.