giornali
giornali
Vita di città

Dopo il caffè in sospeso arriva il giornale sospeso

Nella città dei Sassi è diventato realtà

Certo tutti siamo abituati a comprendere cos'è il "caffè sospeso". Poi lo stesso si è esteso dai bar ai panificatori per il "pane in sospeso". Oggi apprendiamo che nella città dei sassi c'è il "giornale sospeso". A darne notizia la gazzetta del Mezzogiorno che nell'articolo racconta il gesto di solidarietà di Eugenia Cinnella, edicolante de "L'Angolo delle Notizie" di via Annunziatella, dalla quale ha preso il via l'iniziativa.
L'obiettivo dell'iniziativa è aiutare i giovani e spingerli alla lettura,. Quindi in "sospeso" non solo quotidiani, ma anche periodici vari, fumetti e libri. giovani che vorrebbero leggere, ma devono farei i conti con l'esiguità delle risorse, una possibilità di farlo attraverso i tradizionali mezzi cartacei. Un tablet o uno smartphone non riusciranno mai a sostituire quella fisicità della carta, il suo odore, tutto quel fascino che c'è dietro una pubblicazione. Va bene l'innovazione, a patto però che non ci sia unicamente la lettura in digitale. E poi, non dimentichiamo che in questi tempi di crisi c'è chi ha rinunciato al giornale, in quanto è un costo.
Chi il benefattore? "È un signore che legge i quotidiani sin da piccolo e proprio da quelle pagine, mi ha detto, ha cominciato le prime letture sotto la guida del padre", racconta Cinnella. E ci svela solo che è un affezionato lettore della Gazzetta, che acquista in serata sempre legando il suo fare all'abitudine di famiglia.
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.