Polizia stradale di Matera
Polizia stradale di Matera
Cronaca

Esami per la patente pilotati da una scuola guida

Inchiesta "Quiz facili" della Polizia stradale di Matera: un arresto

Aveva organizzato un abile sistema per consentire ai candidati di superare l'esame della patente attraverso l'utilizzo di microcamere e auricolari bluetooth e in questo modo almeno sette persone hanno conseguito il titolo di guida ma la Polstrada ha scoperto tutto.

Per questo in un'inchiesta della Procura di Matera, condotta dalla Polizia Stradale della sezione di Matera, è stato arrestato il titolare di un'autoscuola in provincia di Potenza, di 55 anni, e sono state denunciate sette persone perché in concorso fra loro agevolavano con metodi fraudolenti il conseguimento delle patenti di guida. La cabina di regia era collocata presso la scuola guida dove sono state rinvenute numerose apparecchiature tecnologiche ed informatiche utilizzate per pilotare la prova d'esame.

L'attività d'indagine è iniziata nel 2017 dopo la segnalazione di un dipendente della Motorizzazione che aveva sentito degli strani fruscii provenire dalle postazioni d'esame occupate dai candidati. Un candidato aveva auricolare bluetooth, un cellulare con fotocamera, collare bluetooth e indossava una polo abilmente modificata per consentire il posizionamento della telecamera del cellulare, assicurata al torace con una fascia in velcro, in corrispondenza di un bottone accuratamente perforato e posto in corrispondenza del monitor su cui venivano visionati i test d'esame. Al cellulare era stato inserito un collare con tecnologia bluetooth a cui veniva collegata una micro auricolare.

Tramite un collegamento in videochiamata, quindi, restando comodamente nella sede della scuola guida il 55enne riusciva a vedere le domande e ad indicare le risposte esatte mediante auricolare. Si è accertato che per superare l'esame ciascun candidato versava una somma compresa tra i 3000 e i 4000 euro e che tale sistema illecito era stato utilizzato non solo per sostenere fraudolentemente gli esami presso la motorizzazione civile di Matera ma anche presso altre sedi, in province limitrofe, tra le quali Cosenza, attraverso la collaborazione di scuole compiacenti.

Tutta l'attrezzatura è stata sequestrata. Gli accertamenti investigativi procedono per individuare altri candidati e persone coinvolti nella vicenda e per risalire al numero esatto di esami che in questo modo sono stati pilotati.
  • Arresto
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Donna arrestata per minacce al marito disabile con un coltello Donna arrestata per minacce al marito disabile con un coltello Intervento della Polizia in un'abitazione di Matera
La Polizia presenta un diario della legalità La Polizia presenta un diario della legalità L’iniziativa editoriale è destinata ai giovanissimi
Botte e violenze psicologiche alla convivente, arrestato Botte e violenze psicologiche alla convivente, arrestato Un 44enne di Matera finisce ai domiciliari
Ponte delle feste a Matera, bilancio positivo Ponte delle feste a Matera, bilancio positivo I dati della Polizia. Molti controlli, due persone denunciate
Un uomo giù nella gravina, salvato da Polizia e Vigili del fuoco Un uomo giù nella gravina, salvato da Polizia e Vigili del fuoco Non è in gravi condizioni
Matera, Polizia arresta un rapinatore Matera, Polizia arresta un rapinatore Deve scontare una pena in carcere
Ruba scarpe al centro commerciale, arrestato Ruba scarpe al centro commerciale, arrestato Ai domiciliari un 35enne altamurano
Botte alla convivente ed al figlio, 38enne in manette Botte alla convivente ed al figlio, 38enne in manette Materano arrestato dalla Polizia
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.