Crollo a Pomarico dopo una frana
Crollo a Pomarico dopo una frana
Territorio

Frana a Pomarico, anche Matera si mobilita per chi ha perso la casa

Diocesi mette a disposizione mini appartamenti. Il Comune solidarizza

I fatti di questi giorni confermano la fragilità del territorio lucano, soggetto a frequenti dissesti idrogeologici. Dopo le vicende di Montescaglioso e Stigliano degli scorsi anni, al centro dell'attenzione ora c'è Pomarico con la triste vicenda di tante famiglie che hanno perso la casa.

A Pomarico la situazione si è notevolmente aggravata. Sono salite ad oltre trenta le famiglie che sono state sgomberate con ordinanze del sindaco Francesco Mancini per il rischio di ulteriori dissesti idrogeologici che possono compromettere gli immobili del centro storico. Un pezzo del corso Vittorio Emanuele II è stato inghiottito dallo scivolamento del terreno.

Il Comune di Pomarico ha deciso di accollarsi la spesa per i fitti delle abitazioni in cui gli sfollati dovranno trovare nuova dimora. I concittadini si stanno prodigando per reperire locali e case sfitte.

Nel centro materano, però, non c'è tanta disponibilità di immobili. Così l'arcivescovo di Matera-Irsina, monsignor Pino Caiazzo, ha stabilito che potranno essere messi a disposizione i mini-appartamenti realizzati dalla Caritas a Matera, in via Cappuccini. Inoltre le offerte delle messe di domenica prossima saranno destinate alla finalità ''Pro Comunità Pomarico''. Anche il Comune di Matera, con una nota del sindaco Raffaello De Ruggieri, è pronto ad intervenire a favore della comunità di Pomarico.

La situazione della frana, intanto, è monitorata dai Vigili del fuoco e dalla Protezione civile.

(onofrio bruno)
  • Crollo
  • Arcidiocesi Matera-Irsina
  • Dissesto idrogeologico
Altri contenuti a tema
Settimana santa, i riti senza la presenza dei fedeli Settimana santa, i riti senza la presenza dei fedeli Sospese le feste patronali. Pure la "Bruna" risentirà delle restrizioni
Scomparso don Mimì Morelli, storico parroco di Serra Rifusa Scomparso don Mimì Morelli, storico parroco di Serra Rifusa Domani i funerali con una messa presieduta dal vescovo
Crollo tragico in vico Piave, al processo parlano le difese Crollo tragico in vico Piave, al processo parlano le difese L'accusa ha chiesto otto condanne e un'assoluzione
Mons. Biagio Colaianni è il nuovo vicario generale dell'Arcidiocesi Mons. Biagio Colaianni è il nuovo vicario generale dell'Arcidiocesi Nominato dall’Arcivescovo Antonio Giuseppe Caiazzo insieme ai nuovi componenti degli Uffici della Curia
Tragedia in vico Piave, chieste condanne per otto imputati Tragedia in vico Piave, chieste condanne per otto imputati Nel 2014 morirono Dina Antonella Favale e Vito Nicola Oreste
Povertà: Caritas apre la "Dispensa" del cibo Povertà: Caritas apre la "Dispensa" del cibo Progetto contro lo spreco di eccedenze alimentari
A Matera in 8mila per il raduno nazionale delle confraternite A Matera in 8mila per il raduno nazionale delle confraternite Conclusione allo stadio per la 26esima edizione del cammino nazionale. Ma ci sono stati disagi per i bus
Lieve malore per il vescovo Caiazzo a Picciano Lieve malore per il vescovo Caiazzo a Picciano La messa è stata sospesa. L'Arcidiocesi rassicura: "Sta bene"
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.