Un momento della Cerimonia del 4 novembre
Un momento della Cerimonia del 4 novembre
Vita di città

Il 4 novembre a Matera, tra ricordo e appello alla cooperazione

Nel giorno in cui si festeggiano le Forze Armate e l'Unità d'Italia, la città dei Sassi risponde presente

La memoria è importante per raccontare la storia e Matera, come tutte le città d'Italia, richiama a se i propri cittadini, giovani e meno giovani, per ricordare insieme il 4 novembre. Il giorno in cui 95 anni fa ebbe termine la Grande Guerra, oggi è onorato come punto d'incontro per l'Unità nazionale e per festeggiare le Forze Armate.

Una cerimonia sentita, partecipata e coinvolgente, nel ricordo di quanti persero la vita, nel ricordo di quanti impegnarono le proprie forze per difendere una Nazione in divenire, dando lustro ai simboli di una carneficina senza fine, ma anche ricordando l'impegno quotidiano delle Forze Armate che quotidianamente mettono a disposizione le proprie risorse e le proprie capacità per essere vicine ai cittadini.

Sulle note del Concerto bandistico di città, hanno preso posto sul palco della cerimonia tutte le più alte cariche cittadine e provinciali, sia amministrative che militari e religiose. Dal Prefetto di Matera Luigi Pizzi, al presidente del Consiglio della Provincia di Matera Aldo Chietera, il Sindaco di Matera Salvatore Adduce, il Questore di Matera Pasquale Errico, il Comandante Militare dell'Esercito "Basilicata" Colonnello Giulio Barba, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Matera Tenente Colonnello Antonio Russo, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Pantaleo Cozzoli, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Matera Eugenio Barisano, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Matera, Tenente Colonnello Raffaele Manicone e l'arcivescovo della Diocesi di Matera e Irsina, Monsignor Ligorio.

Inoltre, in piazza, tutte le associazioni combattentistiche e d'Arma. A seguito dell'ingresso di tutti i Reparti di formazione, anche una simpatica e coreografica passerella per alcuni giovanissimi studenti della scuola dell'infanzia. Dunque, la commemorazione ai Caduti, con la deposizione delle corone sulla statua che, in piazza Vittorio Veneto, ricorda i caduti materani della Guerra. Dunque, spazio agli interventi del Prefetto Pizzi, per la lettura del messaggio inviato dal presidente della Repubblica, Napolitano; dunque la lettura da parte del Tenente Colonnello Russo, della lettara inviata da Ministro della Difesa Mario Mauro. Dunque l'intervento sentito del giovane presidente della Consulta studentesca Montemurro, che dopo aver citato la poesia "Fratelli" di Ungaretti, ha richiamato tutti i presenti alla fratellanza. Non è mancato un attacco alla partecipazione alle guerre sotto forma di aiuti umanitari e alla collusione dell'ex Capo della Municipale, Pepe, ma concludendo con un richiamo all'unione. "Bisogna essere più patriottici, vedere le Forze dell'Ordine come amici e non come nemici, consapevoli della loro disponibilità a collaborare per la nostra sicurezza. Bisogna provare a credere ancora in qualcosa, e noi vogliamo farlo".

E mentre il professor Lisanti, dell'associazione combattentistica e d'armi richiama l'attenzione sul ricordo e ricorda la recente apertura del Museo dei cimeli di guerra in via D'Alessio a Matera, il presidente del Consiglio provinciale, Aldo Chietera, richiama l'attenzione sull'Ente da lui rappresentato. "Viviamo un momento di smarrimento, ma nel giorno dell'Unità nazionale voglio ricordare come, nonostante stiano lavorando per svuotare l'Ente di ogni delega, dobbiamo trovare le giuste energie per unirci e provare a ripartire. Sono convinto – ha concluso Chietera – che la disperazione ha in se un potere di rinascita, e su quello dobbiamo lavorare, tutti uniti".

Anche il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, dopo aver ricordato i militari scomparsi e la Grande Guerra, pone l'accento sulla coesione. "Queste vicende ricordano l'unione, l'importanza di lavorare insieme per superare ogni difficoltà, anche tra le contraddizioni che spesso ci sono – ha spiegato riprendendo la poco velata polemica del giovane presidente della Consulta studentesca – Insieme a Matera, in Provincia, in Regione, in Italia, come in Europa, possiamo farcela. Non è un caso se anche in occasione della corsa verso Matera 2019 il nostro obbiettivo è stato quello di coinvolgere tutti, un percorso da affrontare insieme per poter raggiungere gli obbiettivi sperati".
42 fotoFesta delle Forze dell'Ordine e dell'Unità nazionale, il 4 novembre a Matera
Studenti in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreStudenti in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLa banda entra in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLe Autorità entrano in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreL'alza bandiera in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLa presentazione in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembrePiazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLe formazioni militari in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreL'arrivo del Prefetto Pizzi in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreL'arrivo del Prefetto Pizzi in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLe Autorità sul palco in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreStudenti in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembrePiazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLe formazioni militari in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreVigili del Fuoco in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreBersaglieri in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreCarabinieri in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreCittadini in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreCittadini in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLa banda in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembrePiazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLe corone entrano in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreAdduce, Pizzi e Chietera commemorano i cadutiAdduce, Pizzi e Chietera commemorano i cadutiAdduce, Pizzi e Chietera commemorano i cadutiL'intervento del Prefetto Pizzi per il 4 novembreL'intervento del Prefetto Pizzi per il 4 novembrePiazza Vittorio Veneto per il 4 novembreL'intervento del Tenente Colonnello Antonio Russo per il 4 novembreL'intervento del Tenente Colonnello Antonio Russo per il 4 novembreLe associazioni dei combattenti d'armi in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreLe associazioni dei combattenti d'armi in piazza Vittorio Veneto per il 4 novembreAutorità in piazza per il 4 novembreAutorità in piazza per il 4 novembreL'intervento del presidente della consulta studentesca Montemurro per il 4 novembreL'intervento del presidente della consulta studentesca Montemurro per il 4 novembreL'intervento del presidente associazione combattenti Lisanti per il 4 novembreL'intervento del presidente Consiglio Provinciale Chietera per il 4 novembreL'intervento del sindaco Adduce per il 4 novembreL'intervento del sindaco Adduce per il 4 novembrePiazza Vittorio Veneto per il 4 novembreL'uscita del Prefetto Pizzi da piazza Vittorio Veneto per il 4 novembre
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.