Poste Italiane
Poste Italiane
Vita di città

Indetto uno sciopero generale per il 4 novembre 2016

La protesta riguarda il personale docente, sanitario e degli uffici postali

È stato indetto per tutta la giornata di venerdì 4 novembre uno sciopero nazionale dai sindacati CUB e USI AIT che interesserà i lavoratori di Poste Italiane, il personale docente e quello sanitario.

I sindacati richiedono una riduzione delle ore di lavoro settimanali, la messa in sicurezza del territorio e dei posti di lavoro, il reddito garantito per disoccupati e pensionati, aumenti salariali, pensioni a 60 anni o con 35 anni di contributi ed uguaglianza sociale. In più, i lavoratori degli uffici postali protesteranno contro la privatizzazione dell'ente mentre gli insegnanti ed il personale Ata contro la Buona Scuola e le nuove politiche del Governo Renzi.

Pertanto, molti sportelli degli uffici postali resteranno chiusi o garantiranno i servizi minimi essenziali ai clienti.
  • Sciopero
  • Scuola
  • Sanità
  • Poste italiane
Altri contenuti a tema
Sanità: il direttivo provinciale dell'UGL interviene sul rimborso trattenute Tfr illegittime Sanità: il direttivo provinciale dell'UGL interviene sul rimborso trattenute Tfr illegittime Nella riunione, è emersa anche una forte preoccupazione per i gravi problemi migratori del comparto sanità nel materano
Presentate le linee guida per la valutazione del personale sanitario Presentate le linee guida per la valutazione del personale sanitario Nome del progetto: “La valutazione del personale nelle aziende sanitarie”
E’ Lucano l'alunno più buono d'Italia E’ Lucano l'alunno più buono d'Italia Ha 17 anni e si chiama Nicola Zaffarese
1 Anche i dipendenti delle Province di Matera e Potenza aderiscono allo sciopero nazionale del 6 ottobre Anche i dipendenti delle Province di Matera e Potenza aderiscono allo sciopero nazionale del 6 ottobre Gravi disagi nel garantire i servizi per via dei tagli effettuati dal Governo Nazionale
Allarmante Dossier Save the Children: 1 Comune su 4 non prevede esenzione Allarmante Dossier Save the Children: 1 Comune su 4 non prevede esenzione Il 48% degli alunni senza mensa
1 Sanità, l'Ugl Matera chiede audizione in Regione Sanità, l'Ugl Matera chiede audizione in Regione Obiettivo: "porre le basi di confronto e dialogo per un proficuo e costruttivo rapporto sindacale"
UGL: nuovi responsabili per sanità e medici UGL: nuovi responsabili per sanità e medici Tocca ora a Giovanni Sciannarella e al dott. Angelo Fracchiolla
In Basilicata, è fissato all'11 settembre l'inizio delle lezioni In Basilicata, è fissato all'11 settembre l'inizio delle lezioni Le scuole pugliesi posticipano di qualche giorno la riapertura
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.